menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato con flaconi, pastiglie e contanti: in manette 48enne

Le sostanze si sono rivelate essere princii attivi per la sintesi della cosiddetta 'droga dello stupro'

I Carabinieri di Bologna hanno arrestato un quarantottenne italiano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

E’ successo ieri sera, durante un servizio antidroga che i militari stavano effettuando nei pressi del Parco ex velodromo. Alla vista di una persona sospetta che si trovava al volante di una Ford Fiesta, parcheggiata nelle vicinanze, i militari si sono avvicinati e dopo aver identificato il conducente nel 48enne italiano, l’hanno perquisito e trovato in possesso di circa 900 grammi della cosiddetta “droga da stupro” (Mefedrone, Hexedrone e Gbl), un tipo di sostanza stupefacente, molto ricercato nelle piazze bolognesi, che i carabinieri avevano già sequestrato qualche tempo fa, in occasione di analoghi servizi antidroga.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, lo spacciatore, gravato da precedenti di polizia, è stato rinchiuso in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per la giornata odierna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

Covid-19: ecco i 5 DPI più efficaci per contrastarlo

social

Tortelli di Canevale: la ricetta dello chef Stefano Barbato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento