Cronaca

Droga dal Sud america e cellulari anonimi: arrivano le prime condanne

Non riconoscita però l'associazione mafiosa. Nel gruppo criminale anche una assoluzione

L'operazione poco dopo il primo lockdown, e ora sono arrivate le condanne in primo grado. E' arrivato il verdetto del tribunale di Bologna su un gruppo di presunti spacciatori di cocaina, arrestati dai carabinieri dopo una serie di complicate indagini, rese difficili anche dalla tecnologia avanzata di cui si è servita la banda per non farsi intercettare le comunicazioni.

Caduto il capo aggravante più grave, l'associazione a delinquere, in cinque -tutti soggetti dal corposo curriculum criminale- sono stati condannati con pene che vanno dai due ai dieci anni di carcere. Per un caso di è arrivati ad assoluzione per non aver commesso il fatto, con tanto di estinzione della misura cautelare. Infine per un altro imputato rispettivamente si è arrivati a un patteggiamento per tre anni e otto mesi. Un altro soggetto ha chiesto il rito ordinario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga dal Sud america e cellulari anonimi: arrivano le prime condanne

BolognaToday è in caricamento