Droga, furti e violazione del decreto Coronavirus: due arresti e una denuncia, ferito militare dell'Esercito

Un militare dell’Esercito ha riportato lesioni guaribili in 30 giorni. 8 denunce per inottemperanza al decreto coronavirus

Oltre ai controlli per il rispetto del decreto sull'emergenza coronavirus, le forze dell'ordine continuano le normali attività di contrasto ai reati sul territorio. Nel corso della mattinata di sabato 14 marzo, i Carabinieri ella stazione Bologna Navile, coadiuvati da personale dell’Esercito, Reggimento Genio ferrovieri “Castel Maggiore” e dal Nucleo radiomobile, hanno arrestato in flagranza un cittadino nigeriano di 36 anni, senza fissa dimora, con precedenti di polizia. L'uomo, alla vista dei militari che transitavano in via Nicolò Dall’Arca, si è dato alla fuga disfacendosi di alcuni involucri, contenenti complessivamente 219 grammi di marijuana. Il 36enne è stato raggiunto e bloccato in via Albani. Un militare dell’Esercito è rimasto contuso a una mano, riportando lesioni giudicate guaribili in 30 giorni. L’arrestato è stato deferito anche per inottemperanza Dpcm recante nuove misure contenimento e contrasto virus covid 19.

Coronavirus, tutta Italia diventa "zona protetta": spostamenti vietati, cosa cambia

La Polizia alle 18 di domenica 15 marzo ha denunciato per detenzione ai fini di spaccio un 25 cittadino cingalese trovato in possesso di 2.95 grammi  di marijuana nascosti in un contenitore nel suo zaino. E' stato sorpreso nel parcheggio del centro commerciale San Ruffillo insieme ad altri quattro connazionali e un bolognese mentre stazionavano e bevevano. Tutti e sei sono stati denunciati anche per inottemperanza Dpcm recante nuove misure contenimento e contrasto virus covid 19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato in flagranza di reato un 56enne di Camugnano per furto aggravato. L'uomo, disoccupato e con precedenti è finito in manette ieri.  I Carabinieri sono intervenuti nella frazione di Baigno, dove hanno accertato che il 56enne, dopo aver forzato la serratura di un'area di pertinenza di un’abitazione, aveva tentato di rubare alcuni utensili agricoli. Oltre all'arresto per furto, l'umo è stato inoltre deferito per la violazione dell’articolo 650 c.p. in relazione all’inosservanza del decvreto 9 marzo 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

  • Covid, 3 studenti positivi a Castello D’Argile e a Bologna: coinvolte 49 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento