Ammortizzatori rubati in fabbrica, dipendente infedele 'pizzicato' alla Ducati

L'ammanco segnalato dall'avvocato della società. La refurtiva rinvenuta in casa. L'uomo avrebbe fatto alcune ammissioni

I Carabinieri del Nor di Borgo Panigale hanno denunciato un 24enne italiano, dipendente della Ducati, per furto aggravato e ricettazione. Le indagini dei Carabinieri che hanno portato all’identificazione del giovane, sono scattate dopo che il legale rappresentante della Ducati Motor Holding S.p.A. aveva denunciato il furto di un ammortizzatore per moto marca Ohlins, avvenuto all’interno di un’area dell’azienda.

Dopo aver scoperto che l’autore del furto era nelle maestranze dell'azienda, ovvero il 24enne peraltro incensurato, i militari di Borgo Panigale, coadiuvati dall'Arma di Anzola Emilia, sono andati a perquisirgli l’abitazione.

Di ammortizzatori rubati, i Carabinieri ne hanno trovati due. Di fronte alle prove inconfutabili, il giovane ha ammesso le proprie responsabilità, facendo alcune ammissioni. La refurtiva, del valore di 2.400 euro circa, è stata sequestrata, in attesa della restituzione alla nota Casa motociclistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento