rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

"Stipendi in ritardo": educatori sociali in agitazione, si accende primo test per Lepore

Si tratta dei servizi accessori che ruotano attorno alle scuole comunali. Cgil Cisl e Uil: "Situazione peggiora, aspettiamo risposte"

Nel servizio accessorio alla scuola comunale e nei confronti del mondo cooperativo. Una delle prime sfide, in doppia veste, della giunta appena varata dal neosindaco Matteo Lepore si apre nel settore dell'educativa scolastica.

I sindacati non hanno infatti atteso molto per chiedere anche a Palazzo D'Accursio di intervenire per la situazione di due cooperative di educatori in appalto per conto di Palazzo D'Accursio.  una situazione definita superata in "ogni limite tollerabile" è il commento di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl.

A far traboccare il vaso è stata la notizia -riferiscono i sindacati- "dell'ennesimo ritardo ed errore nei pagamenti degli stipendi" da parte di una cooperativa che impiega "circa 150 lavoratori, e non è la prima volta" prosegue la nota. che fa notare come incertezza ci sia anche "per avere una data certa di pagamento" e per sapere se entrambe "le cooperative retribuiranno con gli ammortizzatori sociali la prima metà di settembre, periodo durante il quale sono riuscite a far lavorare solo una piccola parte del personale".

Per lunedì è annunciato un incontro anche con il committente e cioè con Palazzo D'Accursio: una prima prova dei fatti per la nuova giunta in tema di lavoro e gestione dei servizi educativi. "Se non ci saranno risposte non si esclude la mobilitazione" chiosano i sindacati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stipendi in ritardo": educatori sociali in agitazione, si accende primo test per Lepore

BolognaToday è in caricamento