menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni RSU: successo dei Cobas scuola nel bolognese

A Bologna e provincia i Cobas scuola, rispetto alle ultime elezioni RSU, aumentano di oltre il 60% i voti e passano dal 5% a circa il 9% su base provinciale

Elezioni RSU, i Cobas scuola parlano del successo nella provincia di Bologna: "Siamo stati presenti con le nostre liste in quasi tutte le scuole della città di Bologna e in tutte le principali della provincia. Nella somma dei voti di queste sedi risultiamo essere complessivamente il secondo sindacato della provincia di Bologna. Questo risultato, poi, è reso ancora più significativo dalla considerazione che a queste elezioni si poteva votare una lista solo se nella propria scuola era presente un candidato RSU, a differenza di come avviene, invece, negli altri settori del pubblico impiego dove è possibile votare le liste su base provinciale. Questo meccanismo che si applica solo alla scuola fu pensato a suo tempo per penalizzare i Cobas e continua a svolgere la sua funzione.

A Bologna e provincia i Cobas scuola, rispetto alle ultime elezioni RSU, aumentano di oltre il 60% i voti e passano dal 5% a circa il 9% su base provinciale.

"Risultiamo il primo sindacato nelle seguenti scuole - fanno sapere i Cobas Salvemini di Casalecchio, Alberghetti di Imola, Keynes di Castel Maggiore, Fantini di Vergato, I.C. 6 Bologna, I.C. 19 Bologna, I.C. 1 di San Lazzaro, CPIA 1 Bologna, I. C. Calderara di Reno. Mentre siamo il secondo sindacato nelle seguenti scuole: Minghetti, Copernico, Serpieri,  Aldrovandi-Rubbiani, Montessori di Porretta Terme, I.C. 3, IC 4, I.C. 10, I.C. 13, I.C. 20, I.C. 21 di Bologna, I.C. 1 di Imola, IC.. di Crespellano, I.C. di Porretta Terme".

"Siamo convinti che se i lavoratori e le lavoratrici della scuola avessero la possibilità di esprimere liberamente il proprio voto ai Cobas, i risultati sarebbero significativamente differenti a nostro vantaggio. La mobilitazione ostinata dei Cobas a difesa della scuola pubblica e contro tutti i progetti di smantellamento è stata premiata dal voto delle lavoratrici e dei lavoratori. Purtroppo nelle scuole in cui non eravamo presenti e non sono state elette le nostre RSU rischia di aumentare lo strapotere dei preside, l’aziendalizzazione della scuola, la burocratizzazione, lo sfruttamento degli studenti in alternanza scuola-lavoro, lo svilimento della didattica attraverso i quiz e in via definitiva il senso stesso e l’utilità della scuola pubblica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento