rotate-mobile

Crisi immobiliare senza fine, la Cgil chiede l’intervento del governo | VIDEO

Sunia Cgil, in un presidio sotto al palazzo della Prefettura, ha chiesto un intervento da Roma per aiutare persone e famiglie in difficoltà

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

Se a Bologna il mercato delle vendite degli immobili è in calo, quello degli affitti gode di ottima salute. Fin troppa, forse: i prezzi sono aumentati molto negli anni, complice anche una spietata concorrenza degli affitti brevi destinati a turisti e studenti stranieri, e le case a disposizione di lavoratori, precari e studenti sono sempre meno e costano sempre di più. Nonostante l’impegno di Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna, il problema è ancora senza soluzione.

Lo sa bene Sunia Cgil, la principale organizzazione degli inquilini privati e degli assegnatari di edilizia pubblica. In presidio sotto al palazzo della Pefettura, questa mattina i manifestanti hanno chiesto alcuni interventi da parte del governo, come il rifinanziamento del fondo per il contributo affitto, un piano casa nazionale, un fondo per la costruzione di studentati pubblici e la creazione di una banca dati che faciliti il riuso di alloggi pubblici dismessi o inutilizzati.

I dati

Secondo lo studio fatto da Sunia, in pochi anni sono spariti più di 7mila alloggi, oggi destinati al mercato degli affitti brevi. Le disponibilità per i posti letto in studentati pubblici sono duemila, al cospetto di oltre 40mila studenti fuorisede che risiedono in città. E ancora: 8.500 nuclei familiari in lista di attesa per una casa popolare, mentre sono settecento gli alloggi Erp al momento sfitti per mancanza di fondi. “Questi sono i numeri dell'emergenza a Bologna e in troppi capoluoghi in Italia – scrive l’organizzazione in una nota –. Se da una parte Comune e Regione Emilia-Romagna sul tema emergenza casa stanno investendo le poche risorse che hanno a loro disposizione, il grande assente dalle politiche sulla casa è il governo nazionale, che negli ultimi due anni non ha investito un centesimo sulle politiche abitative”.

Video popolari

BolognaToday è in caricamento