rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Emilia-Romagna (di nuovo) in arancione, il giorno del verdetto

Situazione sanitaria stabile, ma i contagi e la diffusione sono in risalita. Indice Rt rischia di superare la soglia

La situazione di ricoveri e terapie intensive è sotto controllo, ma è probabile che oggi, 19 febbraio, sia certificato l'aumento dell'indice Rt e il report dell'Iss farà decretare al ministero della Salute una nuova zona arancione per l'Emilia-Romagna.

L'esito, come di consueto dovrebbe arrivare nella giornata di oggi che, come ogni venerdì aggiorna il rischio dei 21 indicatori sullo stato dell'arte dell'epidemia per le regioni italiane. Per l'Emilia-Romagna dunque, si profila un nuovo passaggio nella zona che vedrà i bar e i ristoranti chiusi almeno per due settimane, con la vendita possibile solo per asporto.

Colori regioni, Donini: "E' la strategia giusta? Meglio situazioni circoscritte"

Già subito dopo le vacanze di Natale la regione aveva infatti conosciuto la zona arancione, periodo durato fino ai primi di febbraio. Ora, dopo sole due settimane in 'giallo', si cambia ancora. Una decisione che lascia ancora una volta l'amaro in bocca ai ristoratori, che in questo mese hanno visto anche diverse forme di protesta, in alcuni casi sfociati in momenti di tensione.

Dopo la decisione di oggi, si dovrà attendere almeno altre due settimane (se le regole non cambiano, come è probabile) per tornare a rivedere qualche allentamento nelle misure. Voci di una revisione dei criteri dei 'colori' o di agire verso lockdown mirati, o nei festivi, stanno iniziando a farsi strada anche in Regione.

Emilia Romagna verso la zona arancione: l'appello (quasi) disperato dei ristoratori

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emilia-Romagna (di nuovo) in arancione, il giorno del verdetto

BolognaToday è in caricamento