Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Enel illumina la Bolognina con il teatro | VIDEO

Da giovedì 10 a domenica 13 in programma una rassegna in piazza Liber Paradisus

 

Enel 'illumina' la Bolognina, ma questa volta lo fa usando la cultura e il teatro. Si chiama proprio 'Luci della città, la rassegna, che da giovedì a domenica, porta quattro spettacoli teatrali nel nuovo palco in piazza Liber Paradisus.

"Siamo sempre stati abituati a pensare a questa piazza come ad uno spazio 'istituzionale'- dice l'assessore alla Cultura, Matteo Lepore, ricordando che in quello spazio sorge la seconda sede amministrativa del Comune- ma l'obiettivo è farla diventare uno dei tanti luoghi dedicati alla cultura della città. Si parte con questa rassegna ma la mente è già alla prossima estate".

E quindi è proprio Enel, che nei moderni palazzi in Liber Paradisus ha la sua sede bolognese, a sostenere il progetto, con la direzione artistica di Elena Di Gioia e la produzione esecutiva e organizzativa di Cronopios. I quattro spettacoli si concentrano sul tema dei poli opposti "e di alcune polarità che scandiscono la vita, tra cui il comico e il tragico, l'unione e la separazione, il sogno e la realtà, i 'matti' e i 'normali', maschile e femminile, luce e ombra", spiega Di Gioia.

Apre il festival, mercoledì sera alle 21, Marco Baliani con il debutto di 'Opposti flussi', spettacolo realizzato per l'occasione. , Baliani condurrà il pubblico nel viaggio tra flussi e riflussi, da ciò che separa e ciò che unisce. Giovedì sera invece altro debutto con 'Per ogni genere. Femmine, maschi e bestie" con e di Giuliana Musso, che reciterà interpretando ruoli 'maschili'.

Sabato sera, sarà il turno del duo Randisi e Vetrano, con la partecipazione di Lorenzo Donati in 'Due stupidi sublimi'. Chiude la rassegna lo scrittore Paolo Nori, con 'Cosa sei, matto?', portando in scena il suo lavoro che sta svolgendo in 14 città indagando sul ruolo dei 'matti' e dei 'normali'.

In occasione de 'Le luci della città', in piazza Liber Paradisus sarà inaugurato un nuovo palco 'trasparente', che trae ispirazione dai palazzi dell'ambiente circostante. Non solo il palcoscenico, ma anche le sedie sono trasparenti, diventando così parte integrante dell'architettura urbana. "Tra vetri e plexiglass, le luci si infiltreranno e rifletteranno andando a creare giochi e un ambiente suggestivo", spiega Di Gioia. Per permettere una fruizione da parte dei cittadini, quanto più numerosa possibile, tutti gli spettacoli saranno trasmessi anche in diretta radiofonica su Neu Radio. Per partecipare dal vivo invece è necessaria la prenotazione: i posti sono limitati con ingresso libero. (Dire)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento