rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Fratelli d'Italia contro il Comune: "Scellerato spegnere l'illuminazione di notte"

La critica arriva dal gruppo consiliare

La decisione della Giunta di abbassare l'intensità delle luci di notte, al via da febbraio in fase di sperimentazione, non piace al gruppo di opposizione dei Meloniani che attacca: "Tra tutte le scelte che il Comune poteva operare per risparmiare ed inquinare di meno, sicuramente quella che non bisognava assolutamente fare era tagliare l'illuminazione pubblica".

"Proprio oggi, che già si nota un'escalation di violenze, rapine ed aggressioni, che manifesta un grave problema di insicurezza in Città come fa la Giunta a pensare di risparmiare abbassando le luci pubbliche? Temiamo che questa scelerata decisione possa, infatti, portare a un aumento ulteriore delle violenze, in particolare di quelle commesse sulle donne", scrivono.

"Abbassare le luci nei parchi del 50% e dopo le 22 del 70% è esattamente il contrario di quanto serve ora alla Città. Abbassare del 40% l'illuminazione sulle strade dalle 22 alle 6 può causare inoltre problemi di sicurezza stradale (che la Giunta pensa di risolvere con le zone 30)".

"Sbagliato poi – concludono – non prevedere ipotesi di estensioni orarie per il venerdì ed il sabato sera quando la vita notturna ha il suo picco. Un venerdì o sabato sera con i lampioni a mezzo servizio dalle 22 rischia di causare un picco di violenze e più incidenti stradali. Alla luce di queste ovvie e semplici considerazioni, che evidentemente però sfuggono alla Giunta, chiediamo al Comune di rivedere immediatamente questa scelta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia contro il Comune: "Scellerato spegnere l'illuminazione di notte"

BolognaToday è in caricamento