Cronaca Reno / Via Speranza

Enrico Letta contestato dai centri sociali all'inaugurazione del MAST

Al grido di "Bologna non ti vuole", il Presidente del Consiglio è contestato con lancio di uova e farina dai militanti dei collettivi

Appena confermata la notizia dell'arrivo a Bologna del Presidente del Consiglio Enrico Letta, per partecipare alla cena di gala del Mast, il museo all'interno dell'industria Gd di Isabella Seragnoli, i social hanno lanciato la protesta al grido di "Bologna non ti vuole".

Una cinquantina ci militianti dei collettivi si sono ritrovati in via Speranza, sede del Mast: hanno provato ad entrare, ma sono stati respinti anche con manganellate dal cordone di sicurezza. Lancio di uova e farina e slogan contro il Governo ce sarebbe "responsabile dei fatti di Lampedusa".

Dopo il tafferuglio con le forze dell'ordine, i contestatori, tutti con la maschera di Guy Fawkes, simbolo di Anonymous, si sono spostati sulla via Emilia Ponente, e hanno occupato la sede stradale, bloccando il traffico per una decina di minuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Letta contestato dai centri sociali all'inaugurazione del MAST

BolognaToday è in caricamento