Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Navile / Via Francesco Zanardi

Spaccio ed eroina bianca, non si ferma l'ondata di arresti: altri 3 pusher in manette

Tutti sottoi 30 gli spacciatori arrestati dai carabinieri. Dalle indagini, sembra che gli spacciatori di eroina bianca vadano in giro con piccole dosi definite "assaggio di prova"

Nelle ultime ore altri tre pusher, tutti sotto i 30 anni: un 25enne pakistano, un 28enne nigeriano e un 29enne tunisino, sono stati arrestati dal nucleo operativo dei Carabinieri Bologna Centro.

Il pakistano, finito sotto il mirino degli inquirenti qualche giorno fa, è stato sottoposto a una perquisizione domiciliare in via Francesco Zanardi e nella circostanza è stato trovato in possesso 0.60 grammi di eroina bianca, 19 grammi di sostanza da taglio del tipo mannitolo e del materiale utilizzato per il confezionamento. Ma gli accertamenti nei confronti del pakistano, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, sono proseguiti presso il Policlinico Sant’Orsola Malpighi dove un esame radiologico a cui è stato sottoposto ha rilevato la presenza di alcuni corpi estranei all’interno dell’addome. Al momento sono stati recuperati 2 ovuli di eroina bianca del peso totale di 16 grammi. Un quantitativo più che sufficiente per confezionare una trentina di dosi, con un principio attivo del 40/45%. Sembra che gli spacciatori di eroina bianca, perlopiù pakistani, vadano in giro con piccole dosi definite “assaggio di prova” e solitamente destinate ad altri pusher, in particolare quelli magrebini, che in caso di trattativa ricevono il quantitativo richiesto dai pakistani che per motivi di sicurezza nascondono la sostanza stupefacente direttamente nello stomaco.

Il nigeriano, l’unico dei tre ad essere incensurato, è stato arrestato per spaccio di sostanza stupefacente in via Niccolò dall’Arca, mentre cedeva 2.7 grammi di marijuana a un autista moldavo di 33 anni residente a Bologna. Quest’ultimo è stato segnalato alla Prefettura per uso personale. Anche il tunisino è stato arrestato per spaccio di sostanza stupefacente in piazza Verdi dove ha cercato di piazzare 1.11 grammi di marijuana ai militari in abiti civili, scambiati per potenziali clienti in cerca di una dose.

MONTAGNOLA. Gli uomini della Stazione dell’Arma di Bologna, coadiuvati dal Nucleo Cinofili dei Carabinieri, hanno rinvenuto anche 38.15 grammi di hashish occultati sotto un cestino per i rifiuti collocato nel parco della Montagnola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio ed eroina bianca, non si ferma l'ondata di arresti: altri 3 pusher in manette

BolognaToday è in caricamento