rotate-mobile
Cronaca

Eroina a minori della Bologna "bene",18 a processo grazie a madre-coraggio

A processo i presunti componenti di una rete di spaccio di sostanze stupefacenti, tra cui eroina e cocaina, cedute anche a minorenni

Ha scoperto che le proprie figlie, minorenni, facevano uso di sostanze pesanti, in particolare eroina e si è rivolta alla Polizia. Così, con la denuncia di una madre è partita un indagine che porterà in aprile a processo una presunta rete di spacciatori di sostanze stupefacenti a minorenni, sgominata dalla squadra mobile di Bologna tra la fine del 2015 e i primi mesi del 2016. A riportare la notizia l'agenzia Ansa.

La zona di spaccio al dettaglio aveva il suo fulcro in centro città, ma con ramificazioni in provincia. Clienti abituali erano spesso minorenni, figli di famiglie benestanti. Alla sbarra sono finiti 18 soggetti, tutti cittadini tunisini. Un 27enne, cittadino italiano, inizialmente indagato, è stato poi scagionato. L'accusa con la quale il Gup Francesca Zavaglia ha disposto il rinvio a giudizio è quella di spaccio con l'aggravente della cessione a minorenni. A istruire il caso la pm Gabriella Tavano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina a minori della Bologna "bene",18 a processo grazie a madre-coraggio

BolognaToday è in caricamento