Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Tommaso Martelli

Droga: 'supposte' di eroina, così trasportava in corpo la 'roba' per aggirare i controlli

Blitz in un appartamento di via Martelli: in arresto un pakistano, trovato con in corpo alcuni ovuli, debitamente confezionati, per il trasporto della sostanza stupefacente senza dare nell'occhio

Aveva in corpo alcuni ovuli di eroina, inseriti a mo' di supposta per trasportare lo stupefacente sfuggendo ai possibili controlli delle forze dell'ordine. Una metodologia usata dai 'pusher', ma altamente pericolosa - come segnala la Polizia - perchè le capsule, se rotte, potrebbero causare seri danni all'organismo.

A 'pizzicare' lo spacciatore sono stati gli uomini della Squadra Mobile, al termine di un'attività di controllo avviata in via Martelli. I poliziotti avevano avuto segnalazioni circa una sospetta attività di micro-spaccio di droga. Dopo alcuni appostamenti, un blitz degli agenti ha permesso di fugare ogni dubbio.

Nella giornata di ieri i poliziotti ha fatto irruzione nel domicilio privato, all'interno tre cittadini pakistani. Uno di loro è parso particolarmente nervoso. I successivi controlli eseguiti hanno fatto in modo di appurare che l'uomo nascondeva nel basso intestino dei corpi estranei. Lo hanno rilevato gli accertamenti radiografici eseguiti presso l'ospedale Sant'Orsola, dove l'uomo era stato condotto.

Poco dopo gli esami, il soggetto ha espulso volontariamente 3 ovuli, contenenti ciascuno 8 grammi di eroina. In attesa di verificare l'eventuale espulsione di ulteriore sostanza stupefacente, il pakistano è stato tratto in arresto e trattenuto in ospedale, piantonato dagli agenti. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga: 'supposte' di eroina, così trasportava in corpo la 'roba' per aggirare i controlli

BolognaToday è in caricamento