Cronaca

Escursionista ferito nei boschi, le grida d'aiuto richiamano l'attenzione di un passante

L'uomo si è trascinato a gattoni fino a quando l’esaurimento delle forze lo hanno fermato. A quel punto, preso anche dallo sconforto, ha iniziato ad urlare chiedendo aiuto. Tratto in salvo

Brutta avventura ieri per un 66enne residente a Bologna, tratto in salvo dopo essere rimasto ferito durante una  escursione in solitaria. E' accaduto nei sentieri intorno a Fanano (MO). Arrivato in zona, l'uomo ha imboccato il sentiero CAI 411. Si tratta di un sentiero che non offre alcuna difficoltà in termini di esposizione, ma molto impegnativo sia per la durata che per i dislivelli, diventando molto disagevole in particolare nel tratto in discesa. Lungo un tratto in discesa il bolognese è caduto riportando un importante trauma alla gamba.

Non solo. In zona la linea telefonica ha un segnale molto scadente e l’uomo nel cercare un punto per poter telefonare si è trascinato gattoni fino a quando l’esaurimento delle forze lo hanno fermato. A quel punto, preso anche dallo sconforto, ha iniziato ad urlare chiedendo aiuto. Fortunatamente era riuscito a giungere vicino alla frazione di Ospitale. È stato proprio un residente del posto a udire le grida di aiuto e ad attivare i soccorsi.

Verso le 19.25 e sul posto è infatti giunta l’ambulanza e la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione M.te. Cimone. Raggiunto dai tecnici del CNSAS e dal personale sanitario, il paziente è stato recuperato e trasportato all’ospedale di Pavullo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista ferito nei boschi, le grida d'aiuto richiamano l'attenzione di un passante

BolognaToday è in caricamento