Cronaca Centro Storico

Estorce denaro ad un ristoratore poi appicca fuoco al locale: arrestato

Avrebbe taglieggiato per mesi l'esercente, con minacce prima velate poi sempre più esplicite, fino al blitz incendiario. Estorsore inchiodato dalle telecamere di videosorveglianza della zona

Immagini videocamere e l'arrestato

Continue richieste di denaro, estorto ad un ristoratore dietro intimidazioni, dapprima velate poi sempre più dirette. Al diniego della vittima di sborsare ancora quattrini, l'estorsore avrebbe risposto con minacce di morte e infine appiccando un incendio all'esterno del locale, un ristorante nel pieno centro di Bologna. Da qui sono state avviate serrate indagini, che hanno portato la Polizia di Stato ad identificare e trarre in arresto l'autore del reato, R.L. 40enne originario di Crotone.

Il fatto ha avuto inizio nel maggio scorso, quando l'esercente sarebbe stato avvicinato nel proprio locale dal 40enne, che gli avrebbe chiesto un prestito di denaro, facendo capire all'uomo che sarebbe stato difficile rifiutare. Il ristoratore ha così ceduto 150 euro al richiedente, che pochi giorni dopo - non pago - si sarebbe ripresentato nel locale, ed invece di saldare il proprio debito avrebbe avanzato nuove richieste di denaro. Questa volta la pretesa sarebbe stata contornata da minacce più esplicite, con frasi del tipo: 'Ricordati che sono calabrese. Se vado in galera io, ho degli amici'. Difronte al fare prepotente del 40enne, il ristoratore ha così nuovamente ceduto. Poi un periodo di stallo e il ritorno ad ulteriori richieste di denaro, dtelecamere-3i entità sempre più consistenti, fino a prestiti da migliaia di euro. Difronte alla ritrosia del ristoratore sarebbe seguito un chiaro gesto intimidatorio.

All'esterno del locale una notte - della scorsa estate - è stato appiccato un rogo. Ben presto si è capito che l'origine delle fiamme fosse dolosa. Da qui sono partite delle indagini, ad opera della polizia, che attraverso la visione delle immagini filmate da alcune telecamere di videosorveglianza installate nella zona è riuscita ad appurare che l'incendio fosse stato appiccato da un uomo. Raccolte varie testimonianze e incrociando alcuni elementi, gli agenti sono riusciti a risalire l'identità dell'uomo.

Quando gli investigatori sono riusciti a mettere insieme prove sufficienti per inchiodare il soggetto, questi si trovavo recluso ai domiciliari per fatti di droga. L'uomo è così stato raggiunto nella propria abitazione in provincia di Crotone, dove quattro giorni fa gli è stato notificato un ordine di custodia cautelare in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorce denaro ad un ristoratore poi appicca fuoco al locale: arrestato

BolognaToday è in caricamento