Cronaca Borgo Panigale

Evade dagli arresti domiciliari e implora: 'Siamo stati sfrattati, fatemi tornare in cella'

La singolare richiesta è giunta alla stazione di carabinieri di Borgo Panigale, dopo che l'uomo ha raccontato le condizioni avverse in cui naviga la sua famiglia

''Voglio tornare in cella', così un 43enne di Bologna, agli arresti domiciliari, contravvenendo alle disposizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria, è evaso questa notte dalla propria dimora per recarsi dai carabinieri e chiedere di tornare in carcere.
A ricevere la strana richiesta è stato un militare della Stazione Borgo Panigale che stava effettuando un servizio notturno in qualità di militare addetto alla ricezione del pubblico.

Dopo un breve dialogo, l’evaso, consapevole di ciò a cui andava in contro, ha giustificato la sua richiesta, raccontando che vive da solo, mentre la sua ex moglie e i loro due figli abitano in un altro appartamento, che pero' dovranno lasciare entro la prossima settimana, perchè raggiunti da un avviso di sfratto. Dunque un posto letto alla Dozza per lui avrebbe fatto comodo, in modo da poter lasciare il proprio appartamento alla ex coniuge e ai loro figli.

Accontentato. Rinunciando al privilegio della misura restrittiva domiciliare che gli era stata concessa, il soggetto, finito in manette il mese scorso, è stato arrestato dai Carabinieri per evasione. Questa mattina è stato tradotto dai militari nelle aule giudiziarie di via Farini per la celebrazione del rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dagli arresti domiciliari e implora: 'Siamo stati sfrattati, fatemi tornare in cella'

BolognaToday è in caricamento