menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade per festeggiare il compleanno a casa: fermato in stazione

Era diretto all'aeroporto Marconi, da lì sarebbe volato verso la Bulgaria, la sua terra. Ma la Polfer ha bloccato la sua fuga, l'uomo era ai domiciliari dove scontava una condanna per ricettazione

Era diretto all'aeroporto Marconi, da lì sarebbe volato verso la Bulgaria, la sua terra, forse per festeggiare il compleanno in patria assieme ai suoi cari. Munito di documenti falsi, l'uomo era evaso dagli arresti domiciliari, dove era costretto per scontare una condanna per ricettazione emessa nel dicembre 2009 dalla Corte d'Appello di Ancona. Ora, invece, dovrà trascorrere il suo compleanno in carcere, dove è stato condotto dopo la fuga, con le accuse di evasione e possesso di documenti falsi.

L'uomo, che oggi compirà 36 anni, è stato arrestato mercoledì mattina dalla Polfer di Bologna, mentre scendeva da un Eurostar nella stazione del capoluogo emiliano. La sua probabile presenza su quel treno era stata segnalata dai carabinieri di Urbino, dove il bulgaro stava scontando i domiciliari. I militari si erano accorti della sua evasione e sospettavano che fosse diretto all'aeroporto Marconi di Bologna, per cercare di lasciare il paese.

Quando è stato fermato dagli agenti della Polfer, ha esibito un passaporto con altre generalità, di un bulgaro di un anno più giovane, poi anche una carta d'identità e una patente con lo stesso nominativo. Di fronte alla diffidenza dei poliziotti alla fine ha confessato di avere contraffatto i documenti per cercare di rientrare in Bulgaria e che, con il nome fasullo, aveva prenotato un volo per Sofia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento