menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Fioravanti, l'ex-Telecom diventa Student Hotel: ecco come sarà

354 camere con una capienza di 625 posti letto. Ospitalità per studenti, professionisti e viaggiatori

THE STUDENT HOTEL. Sarà una struttura ricettiva con le peculiarità tipiche del network internazionale di hotel per studenti: l'edificio sarà oggetto di lavori di adeguamento sismico e di un consistente miglioramento energetico/ambientale che lo porterà a livelli di eccellenza. L'insediamento è innovativo e prevede la realizzazione di 354 camere con una capienza di 625 posti letto. L'ospitalità sarà “ibrida”: studenti, giovani professionisti e viaggiatori che troveranno anche servizi come biblioteca, sale studio, palestra, piscina, sala ricreativa, cucina comune, ristorante e bar. Gli spazi collettivi saranno fruibili anche da utenti esterni alla struttura. Lo stile della struttura sarà nord europeo, come gli altri The Student Hotel, presenti tra l'altro in Olanda, Francia, Spagna e per ora in Italia solo a Firenze: industrial look, vintage, colore e grafica creeranno un'atmosfera giovane, essenziale e confortevole. I colori delle parti dell'edificio che danno su strada, in particolare su via Fioravanti, saranno studiati durante il cantiere per inserire al meglio l'immobile nel contesto degli edifici dell'isolato e di quelli prospicienti piazza Liber Paradisus, dove si trovano gli uffici del Comune di Bologna. La ristrutturazione edilizia sarà finalizzata anche alla rigenerazione di quella parte di città, nell'ambito storico della Bolognina, a ridosso del centro storico e della stazione ferroviaria dell'Alta Velocità. 

The Student Hotel porta con sé anche una novità nel segno della mobilità sostenibile, come nella migliore tradizione olandese: fornità a ogni ospite dell'albergo una bicicletta. Le norme prevedono che per la superficie utile dell'edificio siano dovuti 44 posti bici: saranno invece 626. I posti auto, invece, dovrebbero essere 247 ma saranno 112, gli stessi già esistenti nei due piani interrati dell'edificio. Nella stessa superficie saranno realizzati più posti auto a norma handicap di quelli richiesti dalla legge. 

TETTOIA NERVI. La legge prevede che i Comuni, nel determinare gli oneri di urbanizzazione, valutino anche il maggior valore generato da interventi su aree o immobili in variante urbanistica, in deroga o con cambio di destinazione d'uso. Il maggior valore, calcolato dall'amministrazione, è erogato dal privato sotto forma di contributo straordinario vincolato alla realizzazione di opere pubbliche e servizi da realizzare nel contesto in cui ricade l'intervento. L'Unità di Governance per l'immaginazione civica del Comune ha proposto di destinare questi proventi al miglioramento sismico della Tettoia Nervi, i cui lavori di sistemazione sono in corso nell'area adiacente al futuro The Student Hotel. Il contributo straordinario è quantificato in 500.000 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Chioschi a Bologna e provincia: la nostra mini guida

  • social

    Ricette antifreddo: la Zuppa boscaiola

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento