Cronaca

Rapine agli uffici postali: arrestato ladro che fuggiva in mountain bike

E' un 48enne di Casalecchio con diversi precedenti per rapine messe a segno fin dagli anni '90. Minacciava i dipendenti delle poste con una revolver scacciacani e si muoveva in bicicletta

I Carabinieri di Borgo Panigale arrestato, su disposizione della Sezione del G.I.P. del Tribunale di Bologna, Fabio Benini, ritenuto autore di rapine commesse agli uffici postali di Casalecchio di Reno, il 6 ottobre scorso in via Ugo Bassi e il 13 novembre in via Porrettana.

I colpi del malvivente furono riprese dalle videocamere di sorveglianza, così gli investigatori dell’Arma hanno analizzato la tattica adottata durante i colpi: nei video, un individuo dal volto parzialmente coperto dal cappuccio di una felpa nera entrava all’interno del locale armato di un revolver, si avvicinava alle cassiere con fare minaccioso ed esclamava: “...Fermi altrimenti scarico la pistola!” e, infine, si faceva consegnare il denaro.

FUGA IN MOUNTAIN BIKE. Dopo la rapina a Casalecchio, fuggì a bordo di una mountain bike rossa parcheggiata all’esterno. Un dipendente provò anche a fermarlo, correndogli dietro, ma dovette desistere perché fu minacciato di morte che si voltò puntandogli la pistola in faccia.

IL FERMO. La svolta nelle indagini, il 21 novembre 2012, con il fermo del presunto colpevole, 48enne di Casalecchio di Reno, gravato da diversi precedenti penali e di polizia per rapine a mano armata, commesse negli anni ’90 e proseguite fino ad oggi. Gli investigatori riconobbero l’autore grazie alla comparazione delle immagini della rapina con il fascicolo fotografico dei “volti noti”. Dagli accertamenti sul conto dell’uomo emergeva che nel 2004 fu arrestato dal Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Bologna per una rapina a mano armata ai danni della COOP di Casalecchio di Reno e nel 2011, sempre a Casalecchio di Reno, i Carabinieri del luogo lo fermarono per un’altra rapina ai danni della farmacia di via Marconi.

La pistola revolver è stata rinvenuta, assieme agli indumenti utilizzati per commettere la rapina, all’interno di una tenda montata nel parco pubblico di via Tizzano. E’ una scacciacani, senza tappo rosso, identica alle riproduzioni originali americane in calibro 38 special. La bicicletta, invece, è stata recuperata dagli stessi Carabinieri di Borgo Panigale a Bologna, nei pressi di via Grazia Deledda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine agli uffici postali: arrestato ladro che fuggiva in mountain bike

BolognaToday è in caricamento