menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: ANSA

Foto: ANSA

Scomparsa di Fabrizio Frizzi: 'Era un grande tifoso Rossoblu'

Il celeberrimo conduttore e presentatore tv era nato a Roma, ma da tempo covava una passione per il Bologna Fc 1909, di cui aveva presentato il centenario

Anche il mondo del Bologna calcio si stringe attorno alla famiglia per la prematura scomparsa di Fabrizio Frizzi, morto questa notte a Roma all’età di 60 anni.

Frizzi, oltre che popolare e amatissimo conduttore televisivo, era anche un grande tifoso del Bologna e storico amico del mondo rossoblù. "Con grande cortesia e passione presentò per noi il galà del Centenario del club, nell’ottobre 2009" commemora una nota del Bologna FC. "Era un personaggio “di casa” per tante famiglie italiane, grazie a una simpatia istintiva, allo stile e ai modi sempre garbati, diffusi tramite il piccolo schermo. Tutto il Bologna Fc 1909 partecipa commosso al dolore dei familiari, degli amici e del mondo dello spettacolo".

"Ci conoscevamo da più di trent'anni e non l'ho mai visto arrabbiarsi, non era mai sgarbato, aveva un sorriso per tutti" commenta laconico Gianni Morandi, su Facebook e ricorda: "Condividevamo, fin dagli anni '90, le manifestazioni della Nazionale Cantanti trasmesse dalla RAI e la passione per la nostra squadra, il Bologna.
Ci sentivamo spesso, anche poco tempo fa al telefono, mi parlava della battaglia che stava affrontando... mi mancherai tanto, amico mio".

"È scomparso Fabrizio Frizzi, una bella persona amata da tanti italiani, grande tifoso rossoblu" commenta a caldo l'assessore Matteo Lepore, che ricorda: "Alcuni mesi fa l’ho intravisto alla Trattoria del Meloncello in una tavolata piena di amici o colleghi non so. Era sorridente". Il modo migliore per ricordarlo -aggiunge l'assessore- probabilmente è "fare una donazione alla ricerca contro le malattie rare".

L'annuncio del decesso di Frizzi è piombato nelle redazioni, in una nota firmata dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: "Grazie Fabrizio per tutto l'amore che ci hai donato". Frizzi lascia una figlia, Stella, di 5 anni.

La Rai si ferma: cancellati i programmi i 'Fatti Vostri', 'La prova del cuoco', 'Detto fatto', 'Storie Italiane' e 'Buono a sapersi'. In seconda serata per salutare Frizzi andrà in onda una puntata speciale di 'Porta a Porta'.

Lo scorso ottobre un malore lo aveva colpito negli studi del quiz "L’eredità": poi il ricovero, una serie di esami, le cure, quindi il ritorno su Rai1, col sorriso di sempre: "Sto combattendo, non è ancora finita. Ogni tanto, com'è normale, qualche momento di sconforto può esserci”, spiegava “ma l'affetto della famiglia, del pubblico e degli amici è una luce che illumina tutto. La vita è meravigliosa".“

Frizzi era nato nella Capitale nel 1958. Dopo aver iniziato la sua carriera da giovanissimo nelle radio e nelle televisioni private, approda in Rai nel 1980. La Rai resterà la sua casa professionale per gran parte della sua vita professionale. Numerosi i programmi condotti - sempre con garbo, intelligenza e ironia - tra cui I fatti vostri, Scommettiamo che...?, Luna Park, Per tutta la vita, Cominciamo bene, Soliti ignoti - Identità nascoste e L'eredità.“

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento