Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Stazione / Piazza delle Medaglie d'Oro

Abusivi-sentinelle in stazione: 'Scelgono gli anziani, li spaventano per farsi pagare'

Un fenomeno che non si placa, tanti gli spettatori che assistono ogni mattina alle stesse scene: "L'altro giorno sono intervenuta. Facciamolo sapere, facciamo qualcosa, chiamiamo la Polizia anche se siamo di fretta"

Il fenomeno non è certo nuovo e riguarda, quale più quale meno, tutte le maggiori stazioni ferroviarie: Bologna non fa eccezione e sono diversi i volti "noti" dei facchini abusivi che non si limitano a proporsi di trasportare bagagli e accompagnare viaggiatori al binario in cambio di qualche spicciolo. A luglio sei denunce in un solo colpo: gli agenti della Polfer li avevano notati e la perquisizione aveva dato come risultato ben 1.000 euro frutto delle attività illecite all'interno della stazione, in piena estate, quando a partire e ad arrivare sono in molti. 

Chiedono sempre più denaro, spesso usando come merce di scambio proprio quei bagagli che si sono proposti di spostare da un binario all'altro (a volte anche sequestrando il biglietto del treno ai viaggiatorie quasi sempre scegliendo le proprie vittime fra stranieri e anziani: li aspettano lì, sul binario e ormai il loro modus operandi è conosciuto anche dai pendolari che ogni mattina transitano dalla stazione centrale. 

"Ogni mattina ormai da tempo salgo e scendo le scale della stazione, percorro il sottopassaggio per raggiungere i miei treni - il racconto di una pendolare che vuole dare l'ennesima testimonianza di quello che accade, chiedendo a tutti di segnalare e intervenire come possibile  - e ogni santo giorno la scena a cui assisto è sempre la stessa. I due uomini sono sempre gli stessi (quelli nella foto): se ne stanno lì e osservano la gente, scelgono la loro vittima e la raggirano sempre con le medesime modalità". 

L'APPROCCIO: "L'AIUTO A PORTARE I BAGAGLI". "Si avvicinano con la scusa di scortarla e aiutarla a raggiungere il binario, prendendosi carico delle valigie e dando delle indicazioni non richieste nell'intento di apparire cortesi e disponibili. Poi arriva la richiesta di denaro e qui l'atteggiamento diventa più risoluto, anche aggressivo: quasi tutti (abbiamo detto che sono persone anziane o magari disorientate per il fatto di essere in una stazione che non conoscono, con tanti bagagli pesanti) cedono e danno loro dei soldi. Poi ne chiedono ancora e ancora. Intascato il gruzzoletto tornano alla loro postazione e ricominciano". 

"L'altro giorno ho assistito all'ennesimo raggiro e ho sentito come un pugno nello stomaco: volevo intervenire per evitare che almeno quell'anziano che vedevo nelle loro mani potesse sfuggire alla truffa. Mi sono messa fra loro e i due uomini hanno cominciato a insultarmi per avergli rovinato il giochetto. Ma tanto avrebbero ripreso poco dopo, il giorno a seguire e anche adesso saranno lì che fanno lo stesso. So che possiamo farci poco, ma almeno quel poco sarebbe bello lo facessimo...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivi-sentinelle in stazione: 'Scelgono gli anziani, li spaventano per farsi pagare'

BolognaToday è in caricamento