Cronaca Navile / Via Piero Gobetti

Alma Mater, Facoltà scientifiche al Navile: la crisi di Coop Costruzioni non fermerà il 'trasloco'

La crisi della coop non dovrebbe mettere nei guai il progetto. Ne è sicuro il prorettore vicario, che questa mattina ha fatto il punto dei lavori. Nell'area sorgeranno le nuove sedi di Astronomia, Chimiche, Farmacia e Biotecnologie

La crisi di Coop Costruzioni non dovrebbe mettere nei guai il nuovo polo scientifico dell'Alma Mater di Bologna al Navile. Ne è sicuro il prorettore vicario Emilio Ferrari, che questa mattina ha fatto il punto dei lavori in commissione Urbanistica a Palazzo D'Accursio. "Non abbiamo nessun segnale negativo dal consorzio, che lavora regolarmente- spiega Ferrari, a margine della commissione- e noi paghiamo regolarmente". Insomma, la crisi di Coop Costruzioni "preoccupa per le persone" coinvolte dagli esuberi, "ma non per i lavori" al Navile. "Ho contatti frequenti con le aziende e non ho segnali di difficoltà- ribadisce Ferrari- noi cerchiamo di tenere vivo questo equilibrio sottile".

L'Alma Mater paga infatti il consorzio con tranche da 1,5 milioni di euro all'incirca ogni mese e mezzo. Anche il direttore dei lavori, Roberto Pirazzi, di Finanziaria Bologna metropolitana, conferma. "Noi siamo tranquilli- afferma in commissione- non abbiamo notizie di difficoltà. C'è un contratto d'affitto del ramo d'azienda e chi c'è dietro dovrebbe avere la forza di arrivare fino in fondo".

Più preoccupata invece è Patrizia Gabellini, assessore all'Urbanistica del Comune di Bologna. "La cosa andrà' lenta e le incertezze non sono finite- avverte- perchè non sappiamo come sono messe le imprese. Sappiamo tutto a cose fatte e può darsi che perdiamo pezzi per strada". Gabellini, insieme al presidente del Quartiere Navile, Daniele Ara, sollecitano Ateneo e Fbm ad aprire un confronto anche sui possibili problemi che riguardano la mobilità e i collegamenti al nuovo Polo. "Sarebbe utile vedere come inserirlo nel quartiere- dice l'assessore- trovare dei collegamenti minimi perchè non si creino grossi disagi", in primis ai residenti.

Il Polo del Navile, tra via Gobetti e via della Beverara, comprende le nuove sedi di Astronomia, Chimiche, Farmacia e Biotecnologie. Entro metà settembre dovrebbe essere finita la palazzina delle aule (circa 1.600 posti), mentre a fine 2015 dovrebbero essere pronti il punto ristoro, nell''antica Fornace Galotti (100 posti), e la sede di Astronomia. A cavallo tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018, invece, dovrebbero terminare i lavori per Chimica e Farmacia.

(FONTE dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alma Mater, Facoltà scientifiche al Navile: la crisi di Coop Costruzioni non fermerà il 'trasloco'
BolognaToday è in caricamento