menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Documenti falsi per 12mila euro di reddito di cittadinanza: 53enne nei guai

È successo ad Anzola: il tutto è partito dalla denuncia di smarrimento della tessera

I Carabinieri della Stazione di Anzola Emilia hanno scoperto l’escamotage di un 53enne albanese, con permesso di soggiorno nel territorio italiano, che era riuscito a ottenere il reddito di cittadinanza falsificando i moduli e conseguendo illecitamente quattordici mensilità per un totale di 12.600 euro. L’indagine è nata dalla denuncia di smarrimento della tessera del reddito di cittadinanza che il 53enne albanese aveva presentato negli uffici dei Carabinieri di Anzola Emilia. 

Nel corso degli accertamenti, i militari avevano scoperto alcune incongruenze legate alla residenza del soggetto che durante la compilazione dei moduli predisposti al rilascio del sussidio, aveva dichiarato di abitare in un luogo da cui era stato cancellato dall’anagrafe comunale per irreperibilità. La sua menzogna aveva comunque avviato il meccanismo finalizzato al rilascio del reddito di cittadinanza che gli era stato concesso in conformità a tali attestazioni che, soltanto in seguito e grazie agli approfondimenti investigativi dei militari, si sono rivelate false. Il 53enne è stato segnalato alle autorità competenti che provvederanno al recupero della somma concessa e denunciato per falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sull’identità o su qualità personali proprie o di altri e indebita percezione del reddito di cittadinanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento