rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Lizzano in Belvedere

Famiglia in escursione al Dardagna si perde: salvata da Soccorso alpino e Vigili del fuoco

La famiglia, tra cui una 12enne, aveva smarrito la strada tra vento e scarsa visibilità

Una famiglia è stata soccorsa e riportata al santuario della Madonna dell'Acero dalla zona delle cascate del Dardagna, dove la famiglia in questione aveva perso momentaneamente l'orientamento.

E' successo ieri pomeriggio sul massiccio del Corno alle Scale. Alle 14.40 la chiamata della squadra del Soccorso Alpino e Speleologico: la famiglia, tre persone con padre e madre quarantenni e bambina di 12 anni, tutti di Bologna, stava compiendo una gita con le ciaspole lungo il Dardagna era rimasta bloccata poco sopra la seconda cascata del fiume.

La squadra di Lizzano è partita immediatamente; in zona il meteo era brutto, forte vento e nubi molto basse. L’elicottero arrivato in zona è stato costretto ad abortire la missione. Fortunatamente non c’erano problemi di tipo sanitario, solo molto freddo e una forte apprensione da parte della famiglia.

I Tecnici arrivati al Santuario Mariano di Madonna dell’Acero dopo aver calzato gli sci hanno cominciato salire verso la cascata. I tre sono stati raggiunti intorno alle 16:15. Si è poi proceduto a imbragare e calare con la corda i tre sul sentiero sottostante, molto più agibile e pianeggiante.

Terminata l’operazione tutta la squadra del Cnsas insieme ai soccorsi hanno iniziato la discesa verso il santuario, dove c’erano anche in Vigili del fuoco che con le torce hanno illuminato il tratto finale del sentiero rendendo la discesa molto più sicura, in particolare per la bambina che era già molto provata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia in escursione al Dardagna si perde: salvata da Soccorso alpino e Vigili del fuoco

BolognaToday è in caricamento