Cronaca Reno / Via Niccolò Tommaseo

Ruba in farmacia facendosi aiutare dal figlio minorenne

Un uomo è stato denunciato dopo che le immagini delle telecamere hanno immortalato i ladri in azione. In casa del soggetto altri farmaci sospetti. Il minore di età non imputabile

Si faceva aiutare dal figlio minorenne, per rubare dagli scaffali della farmacia. Per questo un cittadino georgiano di 45 anni è stato denunciato per furto aggravato, poiché si sarebbe fatto aiutare anche dal figlio, minorenne e in età non imputabile.

L'uomo è regolarmente soggiornante sul territorio nazionale ma ha precedenti per contrabbando, furto, rapina, ricettazione contestandogli il reato di furto aggravato in quanto ha indotto una persona non imputabile a partecipare alla commissione del reato.

L'indagine del commissariato Santa Viola è scattata in seguito alla denuncia della titolare della farmacia Sant'Andrea, in via Tommaseo. All'appello mancavano infatti numerosi prodotti da banco per un valore complessivo di oltre 700 euro.

Le telecamere all'interno della farmacia hanno ripreso tutto, e i poliziotti nel visionarle si sono resi conto immediatamente che anche il minore era indotto a collaborare, aiutando il padre e un complice nel prelevare e occultare i prodotti presi dagli scaffali. La tecnica escogitata dai soggetti era infatti quella di approfittare delle lunghe file al banco per piazzarsi e -non visti- nascondere la merce rubata in una borsa.

Arrivati in qualche modo al domicilio del 45enne, dentro l'abitazione sono stati rinvenuti gli abiti indossati da lui e dal figlio, assieme a molti altri farmaci e prodotti, non però riconducibili al furto in questione, bensì probabile provento di altri furti. Non è escluso che lo stesso gruppo possa aver colpito più volte la stessa farmacia.

Infatti nel corso delle indagini è stato individuato anche il complice adulto dell'uomo, anch’egli di nazionalità georgiana, che ha partecipato al furto: risulterebbe essere irregolare e unico autore di ulteriori due furti a danno della predetta farmacia.

Non si esclude che con il medesimo modus operandi possano essere stati commessi ulteriori furti non denunciati in esercizi commerciali, pertanto -come scrive la Polizia- gli "esercenti che dovessero disporre di immagini di tali azioni delittuose potranno recarsi presso il Commissariato Santa Viola per la denuncia e la verifica delle eventuali responsabilità in carico ai medesimi soggetti già identificati".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba in farmacia facendosi aiutare dal figlio minorenne

BolognaToday è in caricamento