rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Fase due: per il comune ci sarà una impennata di persone con troppi debiti

Lo rileva l'assessore Lombardo, rispondendo in Question Time

Bologna, alla luce delle conseguenze dell'emergenza coronavirus, deve prepararsi ad un aumento delle persone indebitate al punto da non riuscire a far fronte ai passivi. Cioé persone in condizione di "sovraindebitamento".

Lo segnala l'assessore comunale al Lavoro, Marco Lombardo, che ha toccato il tema nell'ultimo question time rispondendo a una domanda di Giulia Di Girolamo (Pd) sul rischio usura per le imprese che si preparano alla ripartenza.

E' "fondamentale intercettare qualsiasi segnale sintomatico dal territorio- risponde l'assessore- perché le mafie sono abili ad operare nelle pieghe delle crisi economiche e sociali, ne abbiamo già avuto prova di questo, per esempio nella crisi del post-terremoto, ne abbiamo già avuto la prova con il processo Aemilia".

Il tema del rischio di usura "c'è e bisogna fare tutto il possibile per cercare di captare i segnali sintomatici e condividere le informazioni con le autorità preposte- continua Lombardo- in particolare con la Prefettura e su questo so che c'è un dialogo, una cooperazione sempre aperta in particolare da parte del mio collega Alberto Aitini, così come con l'Ispettorato del lavoro c'è una collaborazione intensa da parte del dipartimento Economia e Lavoro proprio perché sappiamo che poi, oltre a un rischio di impossessamento delle aziende, di solito c'è anche l'abbassamento della qualità del lavoro".

In questa prospettiva, è "utile portare questa riflessione rispetto al rischio usura e al rischio di infiltrazioni mafiose anche all'interno dello sportello metropolitano sul'Organismo di composizione della crisi o sull'indebitamento", istituito nel 2018.

"È evidente che il rischio è quello, prevedibile e probabile, di un aumento delle richieste di accesso allo sportello di sovraindebitamento attivo in Città metropolitana in collaborazione con il Comune- sottolinea Lombardo- e penso che queste tematiche debbano essere oggetto di riflessione anche all'interno dello sportello".

Ci sarà un aggiornamento dei lavori il 21 maggio "e in quella sede credo che, oltre a valutare l'aumento delle richieste che avremo a seguito della pandemia- afferma l'assessore- sarà importante anche tenere alta la soglia di attenzione sul tema del rischio di usura nei confronti delle imprese e del conseguente rischio di infiltrazioni mafiose". (Pam/ Dire)

Leggi anche: 

Coronavirus Bologna e provincia: Imola a zero contagi, a Bologna sette morti

Coronavirus, Venturi: "Mettete la mascherina, abbassa carica virale del 90%" | VIDEO

Coronavirus, primo week-end fase 2. Merola: "Più controlli, no passi falsi: responsabilità di tutti"

Coronavirus, Venturi in conferenza con Bonaccini: "Budrio? Non ci possiamo permettere focolai"

Covid e scuola, mascherine obbligatorie e banchi distanziati. La bozza del piano di rientro

Impianti sportivi, la Regione apre ma arriva lo stop del Comune

Coronavirus, il caffè al bar è d'asporto: "Incongruenze, ci vorrebbe più elasticità" | VIDEO

Coronavirus, come usare le mascherine: il tutorial del Ministero | VIDEO

Come si viaggia in fase 2: a bordo di un autobus Tper a Bologna | VIDEO

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase due: per il comune ci sarà una impennata di persone con troppi debiti

BolognaToday è in caricamento