Ripartenza fase due e spiagge libere, M5S: "Non si diano ai privati"

I grillini in regione puntano i piedi e chiedono che viale Aldo Moro adotti provvedimenti. "Non facciamo come in Abruzzo"

Accesso sicuro alle spiagge libere dell'Emilia-Romagna, con nuove regole, servizi a disposizione e scongiurando concessioni eccezionali che porterebbero ad un loro sostanziale azzeramento.

Lo chiede attraverso una risoluzione in Regione il Movimento 5 stelle. Nel testo presentato dalla consigliera Silvia Piccinini si chiede alla giunta di non "abbassare ulteriormente la quota (già molto esigua) di spiagge libere per aumentare, anche solo eccezionalmente per la prossima estate, l'affidamento a stabilimenti balneari e albergatori così come sta pensando di fare l'Abruzzo".

Le spiagge libere "sono da sempre un grande patrimonio pubblico da tutelare e valorizzare- spiega Piccinini- perché devono assicurare a tutti, e in particolare a chi non intende o non può affrontare i costi dei servizi messi a disposizione dai gestori degli stabilimenti in concessione, l'accessibilità al mare".

Piccinini spiega che molto probabilmente la prossima estate, causa disposizioni anti-Covid, molti sceglieranno di utilizzare le spiagge libere.

"Ecco perché è necessario che la Regione si faccia promotrice di predisporre, già da ora, un piano organizzativo in grado di garantire al tempo stesso sia il rispetto degli standard di sicurezza ai bagnanti, sia quei servizi indispensabili per poter svolgere una vacanza in tranquillità anche nelle spiagge libere", sottolinea Piccinini. (Bil/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento