rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Logistica e vertenza Tnt-Fedex, Si Cobas: "Contratto finito per 90 facchini, benservito su Whatsapp"

Il sindacato di base contesta alla subappaltatrice i toni usati nel messaggio: "Oltre al danno anche la beffa del 'Buon anno'"

"Oltre al danno anche la beffa". Il sindacato Si Cobas denuncia così il mancato rinnovo dei contratti per 90 facchini, impegnati nel subappalto Fedex/Tnt dell'Interporto e da mesi al centro di una lunga vertenza, che ha conosciuto anche momenti di tensione in autunno, con una protesta interna al sito del magazzino.

Le parole che sarebbero state vergate sulla app di messaggistica e indirizzate verso il gruppo aziendale da parte della subappaltatrice (Xbt/Zampieri holding) sono riportate in calce da una nota di Si Cobas: “Buongiorno a tutti -si legge- vi comunico che con oggi 31 Dicembre 2021 termina la nostra collaborazione così come i vostri contratti, anche il nostro contratto è terminato, purtroppo non è stato rinnovato, quindi il magazzino rimane chiuso questo a causa di tutte le vicende che conoscete bene e che hanno portato a questo risultato, errori fatti sicuramente da entrambe le parti. Nel mese di Gennaio 2022 vi verrà corrisposto lo stipendio relativo al mese di Dicembre e tutto il resto. Vi auguro Buon Anno”.

"Oltre al danno anche la beffa"

Perchè i 90 lavoratori, "dopo essere stati liquidati con un Whatsapp", continua la nota, "vengono anche colpevolizzati" per "errori fatti da entrambe le parti?" si chiedono i sidnacalisti di base. Gli "errori" imputati ai lavoratori, invece, sarebbero "l'aver denunciato le irregolarità. Aver reso pubblico tutto ciò che accadeva nell'ennesimo luogo dello sfruttamento. Bisognava stare zitti. Sarebbe stato opportuno non ribellarsi", attaccano i Si Cobas. Invece, nei mesi scorsi "i lavoratori hanno iniziato ad organizzarsi e scioperare per richiedere contratti stabili e condizioni di lavoro migliori", ricorda il sindacato, mentre "segnalazioni sono state fatte all'Ausl, all'Ispettorato del lavoro e alla Prefettura". Nonostante ciò, "purtroppo totalmente assente è stato l'intervento da parte di chi, invece, dovrebe vigilare su illeciti e situazioni di irregolarità nella grande catena degli appalti e subappalti della logistica notturna all'Interporto", affermano i Si Cobas.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Logistica e vertenza Tnt-Fedex, Si Cobas: "Contratto finito per 90 facchini, benservito su Whatsapp"

BolognaToday è in caricamento