Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Arrestato Ciancimino jr all’uscita dell’autostrada di Bologna

Il figlio di Don Vito, l'ex sindaco di Palermo, è stato fermato oggi nei pressi della città felsinea, per l'accusa di calunnia: avrebbe consegnato un documento falsificato in cui si citava l'ex capo della polizia De Gennaro

E’ stato fermato oggi all’uscita dell’autostrada di Bologna Massimo Ciancimino - figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo - accusato di calunnia aggravata in quanto avrebbe consegnato ai magistrati un documento falsificato in cui si citava l'ex capo della polizia Gianni De Gennaro

PROVE “TRUCCATE” - Il nome "De Gennaro", infatti, era in un biglietto attribuito a don Vito (Ciancimino, padre di Massimo): una freccia, non si sa apposta da chi, avrebbe collegato i due nomi. Un foglio che, secondo i magistrati che hanno deciso il fermo, è stato manomesso da Massimo Ciancimino per mettere nei guai De Gennaro. I magistrati nisseni non erano rimasti convinti dalle parole di Ciancimino jr e a dicembre lo avevano iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi di calunnia, accusato di avere formulato false accuse, nella consapevolezza dell'innocenza di Gianni De Gennaro.

L’ANGOSCIA DI CIANCIMINO - "E’ una battaglia dura e sono e sarò sempre più solo. Ho tanta paura". Questo l’sms che Massimo Ciancimino, fermato oggi per calunnia all’ex capo della polizia De Gennaro, ha inviato al blogger di ‘’Impresa Palermo’’.
"Ho paura di dovere dare ragione a mio padre - ha aggiunto - sul fatto di potere combattere un sistema troppo grande. Mi diceva che ero un povero illuso, parlare non conviene. Se avessi taciuto su tutto, oggi non mi troverei in queste condizioni. Non conosco De Gennaro, non avrei nessun interesse a calunniarlo.
Dovevo ascoltare i consigli di mio padre. Oggi saranno in tanti a gioire. Ho sempre letto i commenti cattivi su di me e nei blog".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Ciancimino jr all’uscita dell’autostrada di Bologna
BolognaToday è in caricamento