rotate-mobile
Controlli Green pass su treni regionali

Ferrovia Porrettana: "Passeggero senza mascherina, treno cancellato. Meglio controlli a terra"

Nuove misure anche per gli utenti del trasporto ferroviario regionale, che dovranno essere in possesso del Green pass dal 6 dicembre. Il Comitato: "Ridurre l’accesso ai treni a chi è sprovvisto dei dispositivi di protezione o di certificazione"

Il D.L. 172/2021 ha introdotto nuove misure di contrasto alla diffusione dei contagi e anche gli utenti del trasporto ferroviario regionale dovranno essere in possesso del Green pass a partire dal 6 dicembre p.v.: "Nelle scorse giornate abbiamo sollecitato un incontro per conoscere le modalità che la Regione e le aziende
ferroviarie intendono utilizzare per effettuare controlli e verifiche e delle altre eventuali iniziative che
pensano di avviare per favorire un corretto comportamento a partire dall’utilizzo delle mascherine - scrive Valerio Giusti, portavoce del Comitato ferrovia Porrettana - proprio questa mattina RFI ha deciso di cancellare il treno delle 7:18 sulla linea Porrettana perché a bordo un viaggiatore non voleva indossare il dispositivo di protezione ed è stato chiesto l’intervento di Polfer e 118". 

Decreto super green pass: dove è necessario il vaccino, dove basta il tampone

Per Giusti "sopprimere treni carichi di pendolari in orario di punta appare sconcertante e continuare su questa strada
potrebbe causare pericolosi casi di sovraffollamento dei treni successivi. Affollamenti che, come tutti ben
sappiamo, sarebbero da evitare visto il recente aumento dei contagi" quindi "o comitati degli utenti chiedono di essere coinvolti nelle decisioni che saranno prese prima dell’entrata in vigore del nuovo decreto-legge a partire dalle modalità di cancellazione dei treni e sull’introduzione di eventuali bus sostitutivi tenuto conto che i protocolli di sicurezza prevedono, in caso di inadempienza nel rispetto delle regole, il blocco del treno alla prima fermata utile in attesa dell’intervento della forza pubblica".
Il Comitato chiede dunque "oltre ad una tempestiva e massiccia campagna informativa - anche - cercare di effettuare la maggior parte dei controlli a terra, almeno nelle stazioni più frequentate, per ridurre l’accesso ai treni a coloro che fossero sprovvisti dei dispositivi di protezione o di regolare green pass ed evitare ben più gravi disservizi alla maggioranza dei viaggiatori". 

Trasporti, nuove regole su bus, taxi e treni: firmata l'ordinanza

No green-pass, protesta regionale sabato a Bologna: "Sarà la prima mobilitazione di massa sociale. Rispetteremo le regole"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovia Porrettana: "Passeggero senza mascherina, treno cancellato. Meglio controlli a terra"

BolognaToday è in caricamento