Ferrovia Porrettana, pendolari esasperati: "95% di non puntualità, costretti a usare l'auto"

"Nell’ultimo incontro Trenitalia Tper ha rilanciato lo slogan ormai sbiadito delle mirabolanti percentuali di puntualità che noi assaporiamo quasi quotidianamente"

"Nell’ultimo incontro alla presenza dei Sindaci della Valle del Reno e dell’Assessore regionale, e successivamente al Tg regionale, Trenitalia Tper ha rilanciato lo slogan ormai sbiadito delle mirabolanti percentuali di puntualità che noi assaporiamo quasi quotidianamente". 

Così Valerio Giusti, portavoce del Comitato Ferrovia Porrettana che in una nota alla redazione di Bologna Today fa sapere: "Lunedì 2 novembre sono stati soppressi i treni 11645 delle 18:34 da Bologna e 6366 delle 20:21
da Porretta per problemi col personale viaggiante. Nella stessa giornata è stato soppresso anche il treno Vivalto 6359 delle 16:04 per l’ennesimo guasto alle porte (uno dei talloni d’achille di questo treno che speravamo, inutilmente, di sostituire coi nuovi Rock bipiano)". 

Ferrovia Porrettana, due giorni di ritardi e cancellazioni: "Un vero bollettino di guerra"

In realtà, Trenitalia Tper "era corsa prontamente ai ripari prolungando verso Porretta il Marzabotto 11643 delle 16:34 ma gli utenti non lo sapevano e non sono saliti a bordo anche se l’azienda ha comunicato di aver diffuso i necessari annunci sonori. Nella stessa giornata, abbiamo subito il solito black-out delle biglietterie automatiche che,
come spesso succede ad inizio mese, non permettevano di stampare biglietti o rinnovare l’abbonamento mensile".

E oggi, 5 novembre, non sta andando meglio: "Soppressi i primi 8 treni del mattino. Il primo é partito da Porretta alle 7:18. Partito nulla da Bologna", si legge su un post del Comitato su Facebook. 

Quando gli utenti prtestano "ci rispondono che i viaggiatori dovrebbero imparare a rinnovare l’abbonamento con più anticipo ...... Elementare Watson, come obiettare" continua Giusti "dopo il martedì passato miracolosamente indenne - ieri mattina, 4 novembre - è ricominciato il valzer dei disservizi".

A causa di un guasto al passaggio a livello di Pian di Venola, la linea Porrettana è rimasta bloccata per circa un’oretta cagionando ritardi e cancellazioni, come elenca il Comitato: 

da Porretta:
treno 6336 delle 5:00, ritardo di 59 minuti;
treno 6338 delle 5:50, ritardo di 19 minuti;
treno 11430 delle 6:08, ritardo di 13 minuti;
treno 11470 delle 7:18, soppresso

da Bologna:
treno 6331 delle 5:52, ritardo di 36 minuti;
treno 11551 delle 6:30, soppresso;
treno 6341 delle 7:04, ritardo di 29 minuti;

"Alcuni fortunatissimi viaggiatori" incalza Giusti che ieri mattina "non sono stati costretti ad andare al lavoro in auto, hanno bissato" la sera:

treno 11437 delle 18:04 da Bologna, ritardo di 8 minuti;
treno 11645 delle 18:34 da Bologna, ritardo di 11 minuti;
treno 6364 delle 19:21 da Porretta, ritardo di 28 minuti

"In attesa del progetto di raddoppio dei binari, sarebbe necessario un raddoppio della manutenzione dei treni e dei passaggi a livello perché il 5 % dei viaggiatori dichiarati in ritardo, che in realtà sono almeno 12mila ogni mese, sono ormai esasperati e furibondi - conclude Giusti - e sono  stanchi di vane promesse con buona pace delle mirabolanti percentuali e aspettano i voucher annunciati nel mese di agosto". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento