Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Celebrazioni 25 aprile: sindaco e istituzioni al Sacrario, corteo sui viali

Merola: "Libertà fa rima con responsabilità". Un migliaio di persone, nella manifestazione indetta dai collettvi, sfila dalla Bolognina fino a piazza San Rocco

Foto: Antonio Di Viesti

"La libertà fa rima con responsabilità". E' un passaggio del discorso del sindaco Virginio Merola, insieme con l'assessora regionale all'ambiente Irene Priolo e la segretaria dell'Anpi Anna Cocchi alla commemorazione ufficiale si è svolta in piazza del Nettuno, davanti al Sacrario dei Caduti Partigiani.

La cerimonia si è svolta in diretta streaming e con un ridotto numero di partecipanti in presenza, per evitare assembramenti.

"Bologna -ricorda il sindaco- era già libera da qualche giorno e qui, dove adesso c’è il Sacrario dei caduti per la libertà, le donne erano venute ad attaccare le foto dei loro cari perché qui diversi partigiani furono fucilati dai fascisti. Un luogo di morte è diventato un monumento di libertà e in quei giorni, di 76 anni fa, la libertà era stata il prezzo di una battaglia dura e di una guerra civile. La libertà era stata l’obiettivo che aveva unito forze diverse, capaci di stare insieme per un fine più grande: il ritorno della democrazia e la creazione della Repubblica. Da Bologna, da questo luogo carico di storia voglio oggi lanciare un nuovo appello, nel quale si riconosce ben più di una città: è necessario fare tutto quello che è possibile per la libertà di Patrick Zaki. Lo chiedo al Governo. Patrick da più di un anno è in prigione senza un processo, questo giovane, nostro concittadino, è un partigiano dei diritti umani".

"La responsabilità -chiosa ancora Merola- è una mascherina indossata correttamente, è la capacità di stare insieme nel rispetto di ciò che ci protegge, ancora una volta la distanza. La responsabilità è non passare il tempo a pensare come si aggirano le regole ma rispettarle, semplicemente. La libertà autentica è fatta di diritti e, insieme, di doveri. Vorrei dirlo, a tutti quelli che pensano che la libertà sia stare senza mascherina o creare assembramenti. È un oltraggio all'intelligenza di tutti, un atto di arroganza di cui non abbiamo bisogno. Teniamocelo a mente perché da domani entriamo in un periodo assolutamente importante. La libertà è scelta, è anche la libertà di scegliere di fare il proprio dovere".

Corteo dei collettivi sui viali

Sempre nella mattinata un corposo corteo promosso dai collettivi si è radunato in piazza dell'Unità in Bolognina, e ha sfilato lungo i viali per poi fare tappa a Porta Lame -dove è presente il monumento che ricorda l'omonima battaglia- e sfilare fino al Pratello, per terminare in piazza San Rocco.

Oggi è il 25 Aprile, la Festa della Liberazione: "Bologna abbraccia così i suoi partigiani"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrazioni 25 aprile: sindaco e istituzioni al Sacrario, corteo sui viali

BolognaToday è in caricamento