Feste in casa, muri imbrattati e furti in auto: scattano arresti e denunce

In tutti i casi contestata anche l'inottemperanza al decreto anti-coronavirus

Feste in appartamento, ma anche un furto d'auto e un imbrattamento. Anche questa notte diverse sono state le denunce per inottemperanza al decreto anti-coronavirus, che vieta assembramenti e spostamenti non motivati.

Così, intorno alle 22:30 di ieri sera è stata segnalata a una volante una festa in appartamento in viale Filopanti. All'interno dell'alloggio in questione sono stati trovati una ventina di studenti,  tutti stranieri di varie nazionalità, alcuni frequentanti la John's Hopkins University. Al termine degli accertamenti sono stati tutti denunciati ai sensi del 650 cp per violazione dpcm dell' 11 marzo 2020.

Poco più tardi un 38enne, cittadino senegalese con precedenti è stato arrestato per aver rubato alcuni oggetti da un'auto parcheggiata in via Borgo San Pietro, dopo averne rotto il vetro. Passata qualche ora, è stata la volta di un 30enne in via Indipendenza essere denunciato per imbrattamento su una colonna di via Indipendenza. Al ragazzo è stata sequestrata la bomboletta spray


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +2723 contagi, 47 morti (25 a Bologna)

Torna su
BolognaToday è in caricamento