menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Ricetta con il pollo? Al Festival del Tortellino le varianti sono 24

Domenica 6 ottobre torna l'appuntamento enogastronomico di Palazzo Re Enzo per gustare il tortellino classico o rivisitato

Proprio nel giorno in cui scoppia la polemica sul "tortellino accogliente", pensato in occasione di San Petronio per chi non mangia il maiale, la ristoassociazione Tour-tlen presenta l'ottava edizione del Festival del tortellino, dove anche quest'anno si possono assaggiare ben 24 rivisitazioni creative cucinate dagli chef della città.

Sua maestà in 24 ricette\VIDEO

L'appuntamento è per domenica 6 ottobre, sempre a Palazzo Re Enzo, location riconfermata per l'evento organizzato dalla ristoassociazione Tour-tlen in collaborazione con il Consorzio dei vini bolognesi. Per l'occasione nella "capitale della pasta ripiena", dalle 11.30 alle 22.30, si potranno gustare, a prezzi popolari, le ricette creative (ma anche la versione tradizionale) dei cuochi bolognesi, accompagnati dai vini del territorio.

L'evento è reso possibile grazie al patrocinio della Città metropolitana e Comune di Bologna insieme a Bologna Welcome, Cna e Confcommercio. "L'obiettivo dell'evento è riuscire a raccontare chi c'è dietro a un piatto", spiega Matteo Lepore, assessore al Turismo, durante la conferenza stampa.

Tortellini ripieni con il pesce, con le verdure, fritti o con il formaggio: spazio alla fantasia degli chef, le uniche regole sono la sfoglia tirata al mattarello e la forma classica. Una degustazione costa cinque euro, per i più affamati invece disponibile il carnet da cinque assaggi a 20 euro. Da bere ci saranno i calici di vino del Consorzio, tra cui spicca il Pignoletto Docg. Stesso prezzo per i dessert, ci saranno i dolci confezionati dal Maestro pasticciere Gino Fabbri e dal collega Gabriele Spinelli e per il gelato di Leonardo Ragazzi.

"Il nostro è un format consolidato e popolare, puntiamo sulla cucina e lo stare insieme, filosofia alternativa al denaro", sottolinea il presidente di Tour-tlen, Carlo Alberto Borsarini. Non a caso il ricavato della vendita degli oggetti, insieme a una parte del guadagno dell'intero evento, saranno devoluti alla Fondazione Hospice Mt. Chiantore Seragnoli.

Nel pomeriggio di palazzo Re Enzo si susseguiranno incontri e presentazioni e sarà consegnato uno speciale riconoscimento alla carriera. Sarà inoltre possibile acquistare il libro "Tour-tlen", le tante facce del Tortellino" di Elisa Azzimondi con le 23 rivisitazioni degli chef e la raccolta di racconti "Il tempo", scritti da artisti bolognesi tra cui Alessandro Bergonzoni, Cesare Cremonini e Lucio Dalla.

L'edizione 2019 del festival èdedicata a Giacomo Garavelli, creativo maitre bolognese che nel 2012 lanciò, per primo, l'idea di organizzare una grande giornata dedicata al Tortellino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento