rotate-mobile
Cronaca

Parto del feto morto sui binari della stazione, il fidanzato: "Avevamo chiamato l'ambulanza"

Dopo la pubblicazione della notizia, il fidanzato della ragazza fa alcune precisazioni perchè non vengano divulgate notizie false: "Avevamo detto subito che era incinta"

Il compagno della giovane donna che ha partorito un feto senza vita lungo i binari della stazione di Bologna ha tenuto a rilasciare alcune dichiarazioni a Il Resto del Carlino per specificare, dopo che le testate giornalistiche avevano riportato della mancata comunicazione dello stato di gravidanza al momento del malore della 21enne ferrarese, che invece lo stato della donna era stato ben descritto al capotreno.

L'AMBULANZA ERA STATA CHIAMATA, MA NON ERA ANCORA ARRIVATA IN STAZIONE. C'è di più. Il fidanzato della ragazza, incinta di circa quattro mesi, era con lei e la stava accompagnando all'ospedale Maggiore proprio per fare chiarezza e analisi più approfondite sul suo stato definito "a rischio", poi il malore: "Allora abbiamo chiesto al capotreno di chiamare il 118 e al nostro arrivo a Bologna l'ambulanza non c'era ancora".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parto del feto morto sui binari della stazione, il fidanzato: "Avevamo chiamato l'ambulanza"

BolognaToday è in caricamento