rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Bolognina / Piazza Liber Paradisus

Fiaccole e abiti rossi: così Bologna è pronta a scendere in piazza vs la violenza sulle donne

Si parte da piazza Liber Paradisus per arrivare sotto casa di Alessandra Matteuzzi, ultima vittima di femminicidio in città. Secondo il consigliere Mumolo, anche la Regione dovrebbe essere parte civile. Al parco Nord, tutti in rosso per "vicinanza e solidarietà"

Mentre il Comune di Bologna lo aveva già annunciato, arriva la richiesta affinchè anche la Regione Emilia-Romagna si costituisca parte civile nel processo contro l'assassino di Alessandra Matteuzzi, la 56enne uccisa a Bologna dall'uomo con il quale aveva avuto una relazione.

A chiederlo è il consigliere regionale PD, Antonio Mumolo, rilanciando la fiaccolata vs la violenza sulla donne in programma per stasera: "Parteciperemo tutte e tutti, ci stringeremo alle vittime e alle loro famiglie, diremo loro che non sono soli. E, per quanto mi riguarda, - scrive Mumolo sui social - chiederò alla regione Emilia Romagna di costituirsi parte civile nei processi di femmicidio, come farà anche la città di Bologna. Un gesto concreto di aiuto per chi è stata aggredita e per la sua famiglia ed un monito per ogni aggressore". 

I funerali di Alessandra si sono tenuti ieri, mentre questa sera è in programma, appunto, la fiaccolata anti-violenza per tutte le vittime, anche quelle di abusi sessuali, come la turista violentata in zona universitaria. E tutte le altre. 

Lacrime e fiori, l'utimo saluto in Certosa ad Alessandra Matteuzzi

Per Mumolo, come riferisce l'agenzia Dire, l'eventuale risarcimento potrebbe essere devoluto a sostegno delle azioni di prevenzione contro la violenza sulle donne: "La violenza nei confronti delle donne, inclusa la sua forma più grave, ossia il femminicidio, continua a far registrare numeri drammatici, in Italia e anche nella nostra regione", afferma il consigliere Pd. Per questo serve una "maggiore attenzione e protezione per le donne che sporgono denunce per maltrattamenti e violenze - sostiene Mumolo - così come occorre a livello regionale continuare a sostenere le politiche attive previste dal Piano triennale regionale contro la violenza di genere, i centri anti-violenza, nonché i nuovi istituti previsti, come il reddito di libertà, il reinserimento sociale e lavorativo e il diritto alla casa per le donne vittime di violenza".

Volontari vestiti di rosso

La federazione, dopo aver modificato il programma della Festa dell'Unità, per consentire la partecipazione alla manifestazione, ha deciso di mobilitare anche i volontari, "per mostrare vicinanza e solidarietà alla famiglia di Alessandra Matteuzzi, uccisa brutalmente da chi non si è fermato di fronte ai suoi no". Chi infatti non potrà partecipare alla fiaccolata di stasera "si vestirà di rosso", fa sapere il partito. 

Lunga lista di adesioni alla fiaccolata "Respect"

Partirà alle 21 da Piazza Liber Paradisus, attraverserà il quartiere Navile, per poi arrivare in via dell'Arcoveggio, dove Alessandra Matteuzzi abitava e dove è stata uccisa.

Intanto si allunga la lista delle adesioni alla manifestazione: oltre a numerose associazioni di donne e ai sindacati confederali, anche Più Europa ha annunciato la propria adesione: "Sono vicina alla famiglia e a tutte le donne che subiscono violenza- afferma la leader Emma Bonino - non lo dico perché sono in campagna elettorale: la mia storia politica parla da sola. Negli anni il mio appello è stato rivolto agli uomini perché questa è una lotta che non possiamo vincere noi donne da sole. Oggi ancora una volta scenderemo in piazza come Più Europa assieme a tutta Bologna, città che oggi ha bisogno della vicinanza di tutto il paese".

L'ultimo saluto ad Alessandra Matteuzzi. "Gli uomini dovrebbero essere in prima fila"

Addio ad Alessandra Matteuzzi: ennesima vittima della violenza maschile

Alessandra e le altre, 'salvare' vittime e carnefici? "Servono percorsi subito dopo la prima denuncia"

La preghiera di Zuppi per Alessandra Matteuzzi: "Mai indifferenti davanti ai femminicidi"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiaccole e abiti rossi: così Bologna è pronta a scendere in piazza vs la violenza sulle donne

BolognaToday è in caricamento