A Fico arriva Luna Farm, il parco divertimenti contadino

Dovrebbe essere operativo da fine anno. A gestirlo i giostrai di Coney Island

I bolognesi aspettano ancora un volo diretto per New York, che chissà mai se ridecollerà dal Marconi (di quello per Filadelfia di questa estate si sa già che non tornerà il prossimo anno).

Intanto, potranno continuare a sognare la Grande Mela stringendo tra le mani il biglietto di Luna Farm, il parco divertimenti a tema contadino che il gruppo veneto Zamperla, gestore del luna park più famoso del mondo, quello di Coney Island, sta per inaugurare a Fico. Con il biglietto d'ingresso al Luna Farm, infatti, si potrà accedere gratuitamente alle attrazioni del parco di Brooklyn e viceversa, visto che i frequentatori di Coney Island (e dei Victorian Gardens a Central Park) avranno lo stesso biglietto cumulativo.

Certo, quello di Bologna ("il più grande parco divertimenti indoor d'Europa", gonfia il petto l'ad di Eatalyworld, Tiziana Primori) non sarà un luna park 'convenzionale', perché Zamperla nella progettazione delle attrazioni e delle scenografie ha sposato in tutto e per tutto lo spirito della Fabbrica italiana contadina, immaginando giostre e ambientazione ispirate al mondo della fattoria e assicurando sostenibilità e accessibilità, con attrazioni aperte a tutti, anche a bimbi con esigenze speciali.

Accompagnati dal fattore Gianni e dai suoi animali (il toro artista, Valentino, la maialina amante dell'hip-hop, Penelope, il galletto Ricky, e l'ape saputella), i bambini assieme alle loro famiglie potranno divertirsi nei recinti dei tori-autoscontro o salire sulla ruota del mulino panoramico. In tutto, nei 6.500 metri quadrati del parco, le attrazioni sono 15, sette delle quali costruite dal 'giostraio' veneto, uno dei punti importanti al mondo, per far salire anche persone con disabilità.

Zamperla ha investito nel progetto 11 milioni di euro. Il parco aprirà i battenti nel giro di un paio di mesi, tra novembre e dicembre, e darà lavoro a 70 persone, 50 delle quali saranno assunte subito: le selezioni inizieranno a ottobre e la società vicentina si avvarrà della collaborazione di Insieme per il lavoro, il progetto di Comune, Città metropolitana e Curia di Bologna per l'inserimento lavorativo di disoccupati di lunga data e persone in condizioni di fragilità. (Dire)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crescentine, la ricetta

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

Torna su
BolognaToday è in caricamento