Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Bologna oltre 20mila vaccini anti-covid. Bordon: "A fine mese più contagi" | VIDEO

Il direttore generale dell'Ausl di Bologna si è vaccinato in serata nel punto allestito in fiera

 

Oggi a Bologna è stata superata quota 20mila vaccinazioni, tra cui 5mila all'interno delle strutture per anziani. Lo afferma il direttore generale dell'Ausl di Bologna, Paolo Bordon, a margine della vaccinazione covid nel punto allestito in Fiera. Il direttore è stato vaccinato insieme agli altri dirigenti, tutti con una maglietta con hashtag #iomivaccino.

"Le cose procedono bene – afferma Bordon, dopo l'iniezione – stasera siamo quasi a 20.300 vaccinazioni, che è il 2,3% della popolazione dell'area metropolitana. Oltre il 50% dei nostri dipendenti si è già vaccinato e contiamo di finire il primo giro per il 20 gennaio. Poi ci sarà il richiamo. Ma per poter crescere abbiamo bisogno della garanzia delle dosi". Il motore è comunque pronto ad aumentare i giri. "I nostri operatori hanno dimostrato di saper affrontare anche grossi numeri in pochi giorni" e il punto allestito in Fiera (oggi aperto fino alle 22) "è ottimale anche per la fase successiva, quando dovremo affrontare numeri consistenti di popolazione".

In questi giorni si aspettano le prime consegne anche del vaccino Moderna. "Man mano che arrivano nuovi vaccini sono belle notizie – commenta Bordon – fino a pochi mesi fa sembrava fantascienza, invece è realtà. La scienza ha dato una grossa mano". Al momento non ci sono comunque problemi di scorte.

Il direttore fa anche il punto sulla situazione contagi che dice: "Ci aspettiamo un incremento di casi a fine mese". "Non siamo sorpresi – commenta Bordon – speravamo di esserlo in positivo, ma l'esperienza col Covid ci ha insegnato che quello che vediamo poi purtroppo avviene. Quando ci sono assembramenti e tanta gente in giro, poi vediamo i casi una settimana dopo".

"La seconda ondata non solo non è terminata, ma non accenna a deflettere. Più che di una terza ondata, bisogna parlare di una lunghissima seconda ondata". Si sta pagando il 'prezzo' del Natale? "Non lo so – risponde Bordon – ma pare di sì. Chi ha studiato il movimento delle persone a livello nazionale, ha delle evidenze". E aggiunge: "Quando diciamo che questa lotta si vince col contributo di tutti, si rimanda al senso di responsabilità di ognuno di noi. Se a casa si tiene un comportamento corretto, si dà un contributo per tutti", conclude.

Vaccini Covid, iniezioni a quota 75mila: in arrivo altre dosi

Coronavirus, il bollettino dell'11 gennaio: 402 casi a Bologna e 1.942 in Emilia-Romagna

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento