Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Multa da 15 mila euro per il film hard: "Ingiusto facciamo ricorso"

La denuncia qualche giorno fa a Calderara, dove regista, attrice e un collaboratore stavano girando una scena blasfema in un campo: lì sono intervenuti i Carabinieri ed è scattata la multa da 5 mila euro a testa"

"Faremo ricorso, la sanzione di 5 mila euro a testa è ingiusta" fanno sapere Valery Vita e Trip Conte, l'attrice e il regista hard che qualche giorno fa sono stati multati dai Carabinieri per aver girato delle scene "blasfeme" in un campo di Calderara di Reno: la 28enne piemontese stava infatti urinando su un crocifisso e avrebbero assistito alla scena alcuni abitanti della zona (gli stessi che avrebbero avvertito le Forze dell'Ordine). 

Proprio mentre il consigliere comunale di "Insieme Bologna" Gian Marco De Biase chiede che oltre ai 15 mila euro i tre (con loro anche un terzo collega) facciamno anche delle ore di volontariato alla Caritas, Trip Conte chiede di poter dare anche la sua versione dei fatti: "Tante delle cose che ho letto non rispecchiano la realtà, non c'erano gruppetti di spettatori, tantomeno minorenni - spiega senza ombra di pentimento - e il tutto sarà durato circa un minuto e mezzo. Mi sono già rivolto a un legale e faremo ricorso per questi 15 mila euro secondo me ingiusti". 

"Siamo stati multati con 5 mila euro a testa per atti osceni in luogo pubblico ma di fatto solo Valery stava compiendo il gesto ritenuto blasfemo, noi stavamo assistendo e riprendendo. A saperlo, mi sarei vestito anche io da clericale per fare lo stesso. Non siamo noi quelli sbagliati, rispondiamo semplicemente a ciò che il mercato dell'hard richiede e non mi stupirei se proprio quelli che in questi giorni ci stanno additando fossero fra gli acquirenti di prodotti come questo". 

Avevate pianificato di fare le riprese in questo luogo per ragioni particolari?

"No, ci siamo passati per caso: noi viviamo ad Alessandria e avevamo avuto un guasto al furgone; stavamo transitando di lì dopo averlo ritirato dal meccanico. Ho visto questo campo della zona industriale e abbiamo deciso di scendere e fare le riprese: ci è parso particolarmente adatto allo scopo e ci sembrava non potesse vederci nessuno".

Però così non è stato...vi hanno visti e hanno chiamato i Carabinieri

"Abbiamo visto su un giornale degli scatti dall'alto e abbiamo capito che c'erano anche delle abitazioni. Ma ci hanno dato anche l'aggravente dei minori, quando noi di bambini non ne abbiamo visti per niente..."

Dunque farete ricorso?

"Sì, è già tutto nelle mani del nostro legale". 

Avete letto della proposta di un nostro consigliere comunale che vorrebbe farvi fare anche del volontariato alla Caritas?

"Abbiamo letto. Certe cose non si fanno perchè si viene obbligati. Valery fra l'altro ha fatto la volontaria in varie occasioni. Risponderemo al vostro consigliere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa da 15 mila euro per il film hard: "Ingiusto facciamo ricorso"

BolognaToday è in caricamento