Cronaca pontelungo

Fiume Reno pericoloso, 4 morti in un'estate. Verso il divieto di balneazione

Dopo le ultime tragedie sotto la lente d'ingrandimento il lungofiume, per valutarne la pericolosità e verificare la presenza del divieto di balneazione in alcuni tratti. Questa estate 4 i morti annegati

Dopo l'ennesima sciagura consumatasi domenica nelle acque del fiume Reno, la Procura di Bologna ha deciso di procederà con alcuni accertamenti.

All'attenzione degli inquirenti verrà posto proprio quel tratto di fiume, all'altezza del Pontelungo, dove domenica scorsa è annegato un operaio marocchino di 43 anni. Il nordafricano, entrato in acqua, era stato visto agitarsi a pochi metri dalla riva, e poi scomparire, forse risucchiato da un gorgo. Solo più tardi, con l'intervento di sommozzatori e vigili del fuoco, era stato ripescato il cadavere.

VERIFICHE IN CORSO. La procura di Bologna, dunque, procederà all'ispezione del lungo fiume in zona Pontelungo per valutarne la pericolosità e capire se fosse o meno consentito fare il bagno. A tal proposito, nei giorni scorsi erano sorte numerose polemiche per l'assenza di cartelli di divieto appunto. In attesa dei risultati dell'autopsia dell'annegato, sarà chiesto inoltre di ricostruire se in quell'area ci siano stati altri episodi di annegamento, oppure interventi di salvataggio da parte di operatori di soccorso.

ESTATE 2011: 4 ANNEGAMENTI. Tra giugno e agosto 2011, 4 sono state le vittime del Reno. Prima del marocchino deceduto domenica, la stessa tragica sorte toccò ad un 36enne romeno, affogato lo scorso luglio a Sperticano di Marzabotto. Il giovane stava festeggiando la vigilia del suo compleanno insieme ad alcuni connazionali, quando il divertimento si è trasformato in incubo. Un bagno gli fu fatale: trascianto via dalla corrente del fiume, per lui non ci fu nulla da fare.

Risale invece a giugno il drammatico episodio che vide al centro due giovani, morti nelle acque al Lido di Casalecchio. Uno dei due cadde accidentalmente in acqua e venne trascinato irrimediabilmente dalla corrente, l’altro morì intervenendo in soccorso dell'amico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiume Reno pericoloso, 4 morti in un'estate. Verso il divieto di balneazione

BolognaToday è in caricamento