rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Focolaio covid alla Bartolini, Cgil: "Se ambiente di lavoro non sicuro, occorre chiudere"

Ieri altri positivi rilevati dai tamponi. Ausl smentisce casi in un'altra azienda, ma precisa: "Anticorpi presenti"

"Mi sento di invitare gli organi preposti a verificare quanto previsto dai protocolli interni alla Bartolini e, qualora non vi fossero, ad agire secondo quanto previsto dal Dpcm di aprile (che a sua volta ha recepito il protocollo di sicurezza nazionale), che dice una cosa molto semplice e chiara: se non ci sono le condizioni di sicurezza, bisogna fermarsi".

Non usa mezzi termini il segretario della Filt-Cgil Emilia-Romagna, Massimo Colognese, intervenendo sul caso del focolaio scoppiato in un magazzino della Bartolini gestito da una cooperativa. "Durante questa emergenza sanitaria- afferma infatti Colognese- i protocolli di sicurezza sono stati e sono tuttora il piu' importante strumento per tutelare la salute dei lavoratori, e se vengono rispettati difficilmente il contagio avanza".

Dunque, tira le somme il dirigente sindacale, se non ci sono le condizioni per garantire la sicurezza è necessario fermarsi, "perché di fronte alla salute delle persone i profitti devono sempre venire dopo. Serve la massima responsabilità di tutti, a partire dall'azienda committente, responsabile della filiera degli appalti". Tra l'altro, conclude Colognese, parliamo di un settore, quello della logistica, in espansione, con risorse a disposizione che vanno prima di tutto investite nella sicurezza all'interno dei luoghi di lavoro, ora più che mai". (Ama/ Dire)

Nel frattempo arriva dall'Ausl la smentita che in un'azienda di logistica di Calderara di Reno, siano stati riscontrati "17 casi di positività da Covid-19". Tuttavia Ausl precisa che l'azienda in questione "ha provveduto, su base spontanea, all'esecuzione di 127 test sierologici, 17 dei quali hanno dato esito positivo alla presenza degli anticorpi, segno di un contatto precedente con il virus, ma non di malattia".

I 17 lavoratori, prosegue la nota, "sono stati quindi sottoposti a tampone naso-faringeo, per accertare l'effettiva positività al Covid-19, e 11 di questi tamponi hanno già dato esito negativo, mentre si attende il referto per i rimanenti". (Ama/ Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio covid alla Bartolini, Cgil: "Se ambiente di lavoro non sicuro, occorre chiudere"

BolognaToday è in caricamento