menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giorno del ricordo foibe, consigliera contro il circolo anarchico: 'Ospita evento negazionista'

Paola Francesca Scarano (Lega) annuncia interrogazione in Giunta. Dal circolo chiamato in causa nessuna replica, ma filtra tranquillità

"Ho ricevuto molte segnalazioni da cittadini profondamente feriti ed offesi da un volantino promosso da un gruppo anarchico legato alla sinistra, teso a diffondere una visione negazionista su una delle più terribili pagine della storia che l’Italia per troppi anni ha scelto di non ricordare".

E' quanto dichiara Paola Francesca Scarano, consigliera della Lega in Comune, alla vigilia del giorno del ricordo, data istituita per commemorare le vittime delle foibe. Nel mirino della politica del Carroccio è finito il circolo anarchico Camillo Berneri di via Santo Stefano.

"Questo circolo -attacca e accusa Scarano- dal 1971 ha avuto,tramite una convenzione, una sede gratuita in una prestigiosa cornice bolognese a Piazza di Porta Santo Stefano e si è spesso distinto per disordini e manifestazioni al limite della legalità e del decoro". A tal proposito, conclude Scarano "presenterò una interrogazione per capire per quale motivo e con che diritto, uno spazio comunale possa essere ancora in mano a personaggi del genere".

Dagli ambienti vicino al circolo chiamato in causa nessuna dichiarazione, anche se sull'aspetto della legittimità dello spazio assegnato filtra una certa tranquillità: il cassero di porta Santo Stefano infatti, fu assegnato negli anni '70 come rimborso alla comunità anarchica dei beni di proprietà di una camera del lavoro sita in via  Marconi, distrutta dalle squadracce fasciste durante il Ventennio. Uno status che dovrebbe tenere il circolo al riparo da brutte sorprese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento