menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mauro Felicori, assessore regionale alla Cultura

Mauro Felicori, assessore regionale alla Cultura

Cinema e audiovisivo: dalla Regione 1 milione di euro per festival e rassegne

C'è tempo fino al 31 marzo per presentare la domanda

Un sostegno per l’organizzazione e la realizzazione di festival e rassegne dedicati al cinema e all’audiovisivo su tutto il territorio regionale: la Regione Emilia-Romagna ha approvato un bando che mette a disposizione per il 2021 un milione e 140 mila euro e prevede tre tipologie di iniziative finanziabili: festival triennali, festival annuali e rassegne.

Per festival triennali si intendono manifestazioni, di rilievo nazionale e internazionale, che promuovono con continuità in un determinato territorio, opere e talenti della produzione cinematografica, inedite, attraverso un concorso e apposite giurie di esperti e che programmano anche attività collaterali rivolte agli operatori del settore.

Per questa tipologia il bando regionale considera ammissibili i progetti che nel 2021 siano almeno alla quarta edizione (ma non rileva il fatto che l’edizione 2020 non sia stata realizzata), che ogni edizione abbia costi pari o superiori a 100mila euro e che presentino un progetto sviluppato su tre anni con un programma specifico per il 2021, articolato in almeno 5 giornate di programmazione e non meno di 10 proiezioni. L’iniziativa deve prevedere un cofinanziamento minimo pari al 50% del costo totale da parte del soggetto richiedente, e la realizzazione deve essere prevista nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre.

I festival annuali sono invece considerate le manifestazioni di rilievo regionale e nazionale, già attive sul territorio regionale, che propongano una programmazione di qualità della produzione cinematografica attraverso una selezione di opere in concorso. Sono ammissibili i progetti che nel 2021 siano almeno alla terza edizione, anche non realizzate in anni consecutivi. I costi di realizzazione devono essere  pari o superiori a 20 mila euro, il programma articolato in almeno 3 giornate consecutive di programmazione e non meno di 10 proiezioni. Anche per questa tipologia il cofinanziamento minimo è pari al 50% del costo totale.

Le rassegne annuali sono quelle caratterizzate da una programmazione di qualità, complementare alle attività di esercizio cinematografico diffuso e alle manifestazioni estive, che propongono opere audiovisive selezionate sulla base di una tematica o finalità specifica. Possono essere finanziate da questo bando le rassegne giunte nel 2021 almeno alla terza edizione, anche non in anni consecutivi. I costi totali devono essere pari o superiori a 20 mila euro, avere un deficit tra costi e ricavi di almeno 5 mila euro e un periodo di programmazione, anche non consecutiva, comprendente non meno di 10 proiezioni. Anche per le rassegne il cofinanziamento deve essere pari l 50% del totale.

Come si presenta la domanda

Ogni soggetto potrà presentare una sola domanda scegliendo, in alternativa tra le tipologie: Festival triennali, Festival annuali e Rassegne annuali.

Possono presentare progetti i soggetti pubblici o privati, che operano nel settore del cinema e dell'audiovisivo e che hanno sede legale o unità operativa sul territorio regionale al momento della richiesta di liquidazione del contributo.

Le risorse disponibili per il 2021 sono pari a 1 milione e 140 mila euro, mentre le risorse per la seconda e la terza annualità, per i soli progetti triennali, verranno individuate successivamente, sulla base delle effettive disponibilità.

La domanda di contributo, pena la non ammissibilità, dovrà necessariamente essere inviata per via telematica dall’indirizzo di Posta Elettronica Certificata del soggetto richiedente al seguente indirizzo Pec: servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it. L’invio delle domande, per tutte le tipologie di progetto, dovrà essere effettuato entro le ore 16 del 31 marzo 2021. 

"In questo momento di grande difficoltà per tutto il settore culturale e dello spettacolo, siamo fortemente impegnati per fare in modo che l’ambito creativo dell’Emilia-Romagna superi la crisi e continui a sviluppare una nuova programmazione- afferma l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori-. Anche questa iniziativa si inscrive nella scelta della Regione di continuare a sostenere il sistema culturale dell’Emilia-Romagna colpito duramente dalle misure di sospensione degli spettacoli adottate per la diffusione dell’epidemia, cercando di guardare ai prossimi mesi con maggiore speranza, incoraggiando la realizzazione di manifestazioni dedicate al cinema e all’audiovisivo e rafforzare sempre di più il ruolo dell’Emilia-Romagna nell’ambito delle industrie culturali e creative. L’obiettivo 2021 è di rafforzare la capacità dei nostri festival sia di promuovere le produzioni dell’Emilia-Romagna, sia di aver attrazione nazionale ed europea".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento