rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Tensioni durante il match Fortitudo-Rieti: la Polizia cerca i tifosi "turbolenti"

A fine partita alcuni appartenenti a un gruppo di ultras locali si sono radunati all’esterno del palazzetto per cercare di entrare in contatto con gli avversri del Rieti

C'è voluta la Polizia ieri, per evitare scontri fra alcuni tifosi bolognesi e quelli degli avversari durante la partita Fortitudo-Rieti. In occasione dell’incontro della A2 di basket infatti gli agenti della Polizia di Stato, impiegati nel servizio di ordine pubblico, sono intervenuti quando nel corso del terzo/quarto, una trentina di soggetti del gruppo locale di ultras (posizionato in Curva Nannetti, lato Via Graziano) si sono alzati per attraversare gli spalti fino a raggiungere il settore ospiti. La volontà era evidentemente quella di entrare in contatto con la tifoseria opposta.

La Polizia è riuscita a bloccare l’iniziativa respingendoli, senza però uso della forza, e li ha riportati fino all’area di loro spettanza. A fine partita, alcuni esponenti dello stesso gruppo di ultras locali, si sono radunati all’esterno del palazzetto per cercare nuovamente di entrare in contatto con gli ultras del Rieti, ma gli stessi, grazie anche all’intervento di personale Digos, si sono poi allontanati desistendo dal loro intento. Sono attualmente in corso attività volte a individuare i responsabili di tali iniziative al fine di valutare, se ne sussistono i presupposti, l’emissione di eventuali provvedimenti sanzionatori, come ad esempio il Daspo dalle manifestazioni sportive in oggetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensioni durante il match Fortitudo-Rieti: la Polizia cerca i tifosi "turbolenti"

BolognaToday è in caricamento