Cronaca

Frammenti satellite, Protezione civile: "Ridotto rischio in Regione"

Dopo l'ultima riunione del COREM la Protezione civile stempera l'emergenza sulla caduta dei detriti sull'Italia del Nord. Resta però lo "stato di attenzione a Parma e Piacenza"

Si riduce sensibilmente la possibilità che il territorio dell’Emilia-Romagna sia interessato nelle prossime ore dalla caduta del satellite americano UARS. Tuttavia l’Agenzia regionale di Protezione Civile, ha deciso, in accordo con il Dipartimento nazionale della Protezione Civile, di mantenere in via precauzionale lo stato di attenzione emesso da ieri per le Province di Parma e Piacenza.

E’ la novità emersa nella riunione del COREM, il  Comitato Operativo regionale per l’emergenza,  convocato questo pomeriggio presso la sede dell’Agenzia regionale di Protezione Civile a Bologna , che ha acquisito in tempo reale gli aggiornamenti del CNR di Pisa, del Dipartimento della Protezione Civile e dell’ASI,l' Agenzia spaziale italiana.

L’ultimo scenario aggiornato sul rientro incontrollato del satellite UARS prevede una forte riduzione della possibilità che il territorio delle Province di Parma e Piacenza sia interessato dalla caduta di frammenti.

TUTTE LE NOTIZIE E LE FASE:
Dal primo all'arme al passaggio del satellite sull'Italia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frammenti satellite, Protezione civile: "Ridotto rischio in Regione"

BolognaToday è in caricamento