Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Il bolognese Francesco Ceron trovato morto a Santo Domingo: il corpo in un baule

E' finito in tragedia il trasferimento del 67enne che voleva godersi la pensione sull'isola dopo l'attività di commerciante: sul diario il riferimento a una "trappola"

Trovato nel portabagagli della sua stessa auto: questa la fine che ha fatto il commerciante bolognese Francesco Ceron a Santo Domingo, dove si era trasferito da qualche anno. A Bologna era il titolare del negozio di abbigliamento "Divina D" , poi la pensione e il trasferimento sull'isola: a diffondere la notizia è stato il quotidiano il Resto del Carlino, che spiega anche alcuni particolari della vicenda, comprese le pagine di un diario, sul quale era annotato il "presagio".

SUL DIARIO IL PRESAGIO DI UNA "TRAPPOLA". E' sempre il Carlino a riportare la nota scritta da Ceron sul suo taccuino il giorno prima del suo matrimonio con una ragazza dominicana: "Sono caduto in trappola, questa è l’ultima cazzata che farò prima di morire". Poi il sì con la 36enne, del quale nulla si sapeva in Italia: il matrimonio del 67enne infatti era stato tenuto nascosto ai figli Massimiliano e Jasmine e a tutti gli altri parenti.  

DOPO L'ULTIMO MESSAGGIO IL RITROVAMENTO DEL CADAVERE. Il diario dopo quell'ultimo messaggio non è stato più aggiornato e, alla fine, il tragico epilogo:  il ritrovamento del corpo di Francesco Ceron nel bagagliaio della sua Suzuki Gran Vitara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bolognese Francesco Ceron trovato morto a Santo Domingo: il corpo in un baule

BolognaToday è in caricamento