menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frane in Appennino: messo in sicurezza l'abitato di Montefredente

Il sindaco di San Benedetto Val di Sambro: "Quando possiamo lavorare dimostriamo che i problemi si risolvono in fretta"

E’ costato 1.166.000 euro l’intervento che  ha messo in sicurezza l’accesso al borgo di Montefredente a San Benedetto di Val Sambro, e che ha evitato il peggioramento di una situazione che avrebbe isolato anche i cittadini che risiedono tra Faldo, Lucchio e Fosse. A essersi riattivato, infatti, era stato un fenomeno franoso che aveva coinvolto pesantemente la strada comunale d’accesso al borgo, rendendo inagibile un edificio. Frana che aveva interessato anche la strada comunale che porta in località Valserena, un muro di sostegno a valle e una civile abitazione.

Dopo studi e sopralluoghi sono poi partiti i lavori, che hanno portato a un intervento di consolidamento tramite la costruzione di un importate opera di sostegno con fondazioni su micropali e tiranti, senza la necessità di demolire il vecchio muro, quindi senza necessità di opere provvisionali per la strada e gasdotto. Inoltre è stato realizzato un efficace sistema di drenaggi sub-orizontali delle acque profonde su due livelli nel versante: uno con nicchie drenanti al piede della frana e uno alla base del muro di sostegno che sostiene la strada e le prime case del borgo. Tutto è stato completato con la raccolta delle acque superficiali a monte della strada tramite rifacimento della pavimentazione stradale e degli spazi circostanti l'area interessata. 

Un intervento risultato indispensabile già dal 2013, seguito da costanti monitoraggi dell’area fino a quando, a giugno dell’anno scorso, sono partiti i lavori.  "Grazie ad una prima, sommaria valutazione dei costi che avrebbe potuto comportare l'intervento, fatta dai tecnici dell'Unione, abbiamo compreso che le risorse erano ingenti, e pertanto la soluzione più logica ci è sembrata quella di ricorrere alle opere compensative previste dalla convenzione con Autostrade per l'Italia per la Variante di Valico - spiega a BolognaToday il sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni -  Mentre ancora attendiamo lo sblocco di progetti fermi sul tavolo del ministero, dimostriamo con i fatti che quando ci è dato modo di lavorare i problemi si risolvono e anche in fretta".

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento