rotate-mobile
Cronaca San Benedetto Val di Sambro / Frazione Ripoli

Franzoni ai domiciliari, verso il rigetto del ricorso della Procura di Bologna

La Cassazione darebbe così conferma alle valutazioni del Tribunale di Sorveglianza, che lo scorso giugno aveva concesso i domiciliari alla donna. Decisione che era invece stata impugnata dalla Procura di Bologna, che la rivoleva in carcere

Verso la conferma degli arresti domiciliari per AnnaMaria Franzoni, la mamma di Cogne, che - condannata a 16 anni per l'omicidio del figlioletto Samuele - ha scontato solo 6 anni di reclusione nel carcere della Dozza ed ora si trova nella propria casa a di Ripoli Santa Cristina, con il marito e i due figli.
La Procura generale della Corte di Cassazione sarebbe infatti pronta a rigettare il ricorso della Procura di Bologna, contro la decisione di far uscire dal carcere la donna. Troverebbero così conferma le valutazioni del Tribunale di di Sorveglianza, che lo scorso giugno aveva concesso i domiciliari,  avallando l'ultima perizia psichiatrica, che aveva stabilito che per la donna non esisterebbe il "rischio di recidiva" .

La Procura di Bologna nel suo ricorso sosteneva, invece, che AnnaMaria sarebbe dovuta tornare in carcere: tra le motivazioni addotte dalla PG ci sarebbe il fatto che a chi ha figli di età maggiore ai 10 anni, come nel caso della Franzoni, la detenzione domiciliare speciale non può essere concessa, inoltre la donna potrebbe seguire la stessa psicoterapia prescrittale anche dal carcere.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Franzoni ai domiciliari, verso il rigetto del ricorso della Procura di Bologna

BolognaToday è in caricamento