Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Franzoni, verso la scarcerazione? Dalla perizia psichiatrica: 'No rischio di recidiva'

La mamma di Cogne non tornerà ad uccidere, così secondo la nuova perizia che sarà tema di discussione dell'udienza davanti al tribunale di Sorveglianza, al quale i legali della donna hanno richiesto i domiciliari

Non esisterebbe il pericolo di recidiva per Anna Maria Franzoni, la mamma di Cogne condannata per l'uccisione del figlio Samuele e dal 2008 rinchiusa nel carcere della Dozza di Bologna.

La detenuta non tornerà ad uccidere. Così, in sostanza, stabilirebbe la perizia psichiatrica che sarà oggi al centro dell'udienza davanti al tribunale di Sorveglianza di Bologna, al quale i legali della donna hanno richiesto gli arresti domiciliari.

"Dopo poco piu' di dodici anni dal fatto - reciterebbe la perizia come riporta "La Repubblica" - si puo' sostenere che non vi sia il rischio che si ripeta il figlicidio, come descritto nella sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Torino". Infatti "una tale costellazione di eventi oggi non e' piu' riscontrabile".

La Franzoni - che dallo scorso anno svolge lavoro esterno per una cooperativa sociale  - potrebbe dunque a breve fare ritorno a Cogne, dal marito e dai due figli, secondo il proprio desiderio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Franzoni, verso la scarcerazione? Dalla perizia psichiatrica: 'No rischio di recidiva'

BolognaToday è in caricamento